Quali sono i mari italiani?

L’Italia si trova al centro del mar Mediterraneo, e questo è l’unico mare che bagna le sue coste. A seconda delle aree geografiche però, il Mediterraneo viene diviso in bacini con nomi diversi: vediamo quali sono.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 12 Mag 2018 - 13:55 UTC
mare-tirreno
L'Italia è bagnata da sei mari, tutti sotto bacini del Mar Mediterraneo

La penisola italiana e le Isole, sia la Sicilia che la Sardegna, e tutte le isole minori, sono immerse nel mar Mediterraneo. L’Italia è situata in una posizione geografica particolare, che divide il mar Mediterraneo in due parti, costituendo inoltre una sorta di ponte incompleto fra l’Europa centrale e l’Africa settentrionale. A seconda delle zone geografiche il Mediterraneo viene diviso in bacini minori, che prendono nomi diversi. In Italia ci sono sei diversi mari.

Il mar Adriatico

Partendo da est troviamo per primo il Mar Adriatico. Il Mare Adriatico separa l’Italia dalla penisola balcanica e fa parte del Mediterraneo orientale. La larghezza media è di 150 km, ed ha una profondità piuttosto ridotta, di poche centinaia di metri; questa profondità aumenta verso sud, fino a superare i 1000 metri al largo di Bari.

L’Adriatico bagna sei nazioni. Oltre alle coste orientali italiane bagna la Slovenia, la Croazia, la Bosnia-Erzegovina, il Montenegro e l’Albania. La sua conformazione di bacino chiuso, stretto e allungato, con fondali poco profondi, fa sì che quando spirano forti venti da sud, o da nord, si verifichi a Venezia il fenomeno dell’acqua alta.

Il mar Ionio

Il Mar Ionio è un altro bacino del Mediterraneo: è situato fra la Sicilia occidentale, le coste meridionali della Calabria, della Basilicata e della Puglia, e le coste della Grecia (anche quelle più meridionali dell’Albania). È un mare profondo, che tocca in certi punti profondità di migliaia di metri (superiori a 4 chilometri). Attraverso il canale di Otranto comunica con l’Adriatico.

Il mar di Sicilia

Divide il Mediterraneo orientale da quello occidentale, e separa la Sicilia dal nord Africa. Bagna, oltre alle coste meridionali della Sicilia, l’isola di Pantelleria. Il canale di Sicilia, punto nel quale Sicilia e Tunisia distano solo 145 chilometri, divide il mar di Sicilia dal Tirreno.

Il mar Tirreno

È il più vasto dei bacini del Mediterraneo. Bagna la costa occidentale dell’Italia, quella orientale della Corsica e della Sardegna, e la costa settentrionale della Sicilia. Raggiunge profondità elevate, fino a -3.800 metri, e sui suoi fondali si trovano numerosi vulcani attivi, come il Marsili. Lungo le coste del Tirreno troviamo città con un antico passato, come Roma, Napoli e Palermo.

Mar Ligure

Come dice il nome, questo mare bagna la Liguria, nel nord-ovest dell’Italia. Bagna anche la Corsica settentrionale. Il confine con il Tirreno è segnato a sud-est dal promontorio di Piombino e dall’isola d’Elba.

Mar di Sardegna

Il mare italiano più occidentale è il mar di Sardegna: bagna le coste occidentali della Sardegna e della Corsica. Comunica con il mar Tirreno mediante le Bocche di Bonifacio, uno stretto che separa le due isole con una massima distanza di circa 11 chilometri.

Pubblicità