Caldo e temporali, la situazione meteo sull'Italia: cosa ci aspetta?

L'Italia vive oggi una domenica di caldo nelle regioni del Centro-Sud, mentre al Nord sono in corso temporali. Per la prossima settimana cosa dobbiamo aspettarci? Occhio alla seconda parte della settimana...

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 09 Giu 2019 - 15:11 UTC
caldo-mare
Giornata di caldo sull'Italia centro-meridionale: cosa ci attende per i prossimi giorni?

Lo avevamo già detto nei giorni scorsi, il caldo è arrivato sull'Italia dopo un mese di maggio più fresco della media. Oggi le temperature superano i 30°C in molte località del centro-sud. In Sicilia e Calabria le temperature superano anche i 35°C. Caldo anche nel centro, con Roma che fa registrare 33°C di massima. Anche a Firenze giornata di caldo, con 34°C mentre a Napoli si registrano 32°C.

Nel frattempo, nelle regioni del nord, si registrano forti temporali. Particolarmente forti ed estesi sul Piemonte ed in estensione alla Lombardia ed aree dell'Emilia-Romagna. Le massime si mantengono al di sotto dei 30°C, con i 27°C di Torino (domani 24°C) ed i 26°C di Milano.

Cosa ci attende la prossima settimana?

La prossima settimana la situazione non dovrebbe cambiare molto: avremo bel tempo su buona parte dell'Italia e ancora rischio temporali in alcune aree del Nord. Il Nord infatti, specie le regioni occidentali, saranno influenzato da quanto accade nel resto d'Europa, con una zona depressionaria che porterà instabilità e fresco sulla Francia e sulla Spagna.

Sull'Italia centro-meridionale invece, un promontorio anticiclonico continuerà a richiamare aria calda dal nord Africa. La situazione caldo potrebbe peggiorare a partire già dal 13 giugno.

Grande caldo a partire dal 13 giugno?

Occhio alla seconda parte della settimana prossima, perché intorno al 13 e 14 giugno si potrebbe registrare un episodio di alte temperature con caldo specialmente al Sud: Calabria e Sicilia potrebbero arrivare a registrare temperature di oltre 40°C secondo i modelli meteo, nel prossimo fine settimana. Mancano ancora dei giorni e vi invitiamo quindi a seguire gli aggiornamenti, le nostre mappe, i radar.

Pubblicità