StoreWindows10

Va via l'alta pressione e arrivano maltempo e freddo

L'alta pressione Nord Africana riuscirà in parte a proteggere le nostre regioni, fino all'Immacolata. Poi arriverà una perturbazione e un'ondata di freddo

Michele Conenna Michele Conenna 05 Dic 2018 - 16:55 UTC
8dicembre-inverno-immacolata
Le previsioni meteo per l'8 dicembre e per il fine settimana dell'Immacolata.

I giorni che ci apprestiamo a vivere non ha notizie eclatanti riguardanti il meteo, almeno per il momento. La situazione sinottica sullo scacchiere europeo vede la risalita di aria calda dal Nord Africa verso la Penisola Iberica, Francia e anche l'Italia, determinando un discreto rialzo delle temperature anche se accompagnato da nebbie fitte tra il mattino e la notte. Le regioni Adriatiche invece, trovandosi su bordo orientale dell'Anticiclone, risentiranno di aria più fresca di origine balcanica.

La presenza dell'Anticiclone Nord Africano però, durerà poco. Da Nord, in modo particolare dalla Germania e dalla Francia, una goccia fredda, riuscirà ad inserirsi all'interno dell'Anticiclone provocando un peggioramento del tempo che si tradurrà in piogge sopratutto sul versante Tirrenico a partire da domani, giovedì 06 Dicembre. Le temperature saranno in lieve calo, ma comunque con valori lievemente sopra la norma. La neve potrà cadere a quote medio-alte a partire dai 1300-1500 metri sull'Appennino Emiliano, Abruzzese, Toscano e Laziale.

Questo peggioramento sarà abbastanza veloce: già venerdì, all'alba, il peggioramento avrà raggiunto la Sicilia e il Nord Africa. Se al Nord è previsto un miglioramento temporaneo, un nuovo peggioramento si prepara a raggiungere l'Italia. Un peggioramento che caratterizzerà il tempo per gran parte del weekend e l'inizio della prossima settimana, quando l'inverno inizierà a ruggire su gran parte delle nazioni europee.

Che tempo farà nel giorno dell'Immacolata?

Proprio in concomitanza della prima festa che apre il periodo natalizio è in arrivo il secondo peggioramento. Questa volta, sarà una vera e propria perturbazione che investirà, a fasi alterne tutta l'Italia. Sabato 8 Dicembre sarà una giornata di sole al Nord, ma ventosa, mentre il maltempo si concentrerà sopratutto sulle regioni centrali con piogge che interesseranno, al mattino, bassa Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria, zone interne del Lazio, e a tratti anche il Molise. Nel pomeriggio il maltempo si trasferirà al Sud con temporali in arrivo dal Tirreno sulla Campania e Basilicata, mentre piogge deboli raggiungeranno la Puglia, la Calabria e la Basilicata. Da segnalare inoltre la burrasca di Maestrale che interesserà la Sardegna e le regioni tirreniche.

Neve su Alpi ed Appennino

Non solo pioggia, maltempo e vento, ma tornerà anche la neve. Tra venerdì 7 e domenica 8 Dicembre, la neve cadrà sulle Alpi Occidentali dai 1300 metri circa, mentre sui settori Orientali la quota neve sarà più bassa, attorno ai 1100-1250 metri. Sull'Appennino Centro Meridionali i fiocchi bianchi si spingeranno fin verso i 1500-1600 metri di quota. Diverso discorso per quanto riguarda i giorni 9-10 e 11 dicembre, quando una massa d'aria fredda proveniente dall'Europa Nord Orientale investirà con alta probabilità le nazioni centrali europee e in parte anche l'Italia Centro Settentrionale. Proprio in questi giorni (sopra citati) le nevicate saranno molto abbondanti su Alpi, Prealpi ed Appennino a quote relativamente basse (fino a 300-400 metri). La novità starebbe nella giornata di mercoledì prossimo quando la neve potrebbe raggiungere le pianure del Nord Ovest Italiano. Ma di questo è troppo prematuro parlarne, ci ritorneremo.

Pubblicità