Tanta neve sulle Alpi, valanga su un paese in Alto Adige: i video

Situazione difficile in Alto Adige dopo le forti nevicate degli ultimi giorni, con migliaia di utenze senza corrente. Sopra i Duemila metri, metri di accumulo di neve. Valanga fra le case in provincia di Bolzano, nella Val Martello. Dolomiti imbiancate. Ecco i video.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 17 Nov 2019 - 17:02 UTC

Situazione difficile sulle Alpi, specialmente nella provincia autonoma di Bolzano (Alto Adige), dopo le intense nevicate degli ultimi giorni. Questa mattina, a seguito delle forti nevicate in quota, una valanga ha investito il paese di Martello, nella valle Martello (Bolzano). La massa nevosa ha invaso i primi piani delle abitazioni, ma per fortuna non ci sono stati feriti.

Secondo quanto riporta il quotidiano Alto Adige, la valanga si è staccata dai 2.400 metri del Monte Eberhoefer ed è scesa di quota fino a raggiungere il paese di Martello, situato a quota 1.200 metri. La valanga ha un fronte di 80 metri e un'altezza di 20 metri.

L'Alto Adige è stato colpito duramente dal maltempo negli ultimi giorni: ci sono migliaia di utenze senza corrente elettrica ed intere vallate isolate per le difficoltà legate alla massa di neve caduta. Nei giorni scorsi i black out hanno interessato fino a tredicimila utenze. A Brunico la Protezione Civile ha invitato a non uscire di casa con un messaggio alla cittadinanza dagli altoparlanti, come si vede nel video qui sotto. Anche a Brunico, come a Bolzano, ci sono stati negli ultimi giorni black out diffusi.

Problemi anche la viabilità. Riaperta questa mattina l'autostrada del Brennero, che era stata interrotta ieri per la caduta di un traliccio di media tensione. Sono però circa 70 le strade chiuse per il maltempo.

La neve è caduta molto abbondantemente anche sulle Dolomiti, come si può vedere nei video qui sotto.

Il maltempo sta colpendo duramente l'Alto Adige, così come molte altre zone d'Italia, da Venezia a Napoli, dalla Sicilia alla Toscana (dove oggi c'è allerta massima per la piena dell'Arno) e all'Emilia Romagna, dove il torrente Idice è esondato allagando ampie zone.

Pubblicità