ilmeteo.net

Cambio d'ora ad ottobre, ecco quando nel 2021

L'ultima domenica di ottobre torneremo a cambiare l'ora, passando dall'ora legale (orario estivo) all'ora solare. Perché si cambia ora? Ci sono novità nel 2021 in Europa? Un po' di curiosità.

Nella notte fra il 30 ed il 31 ottobre 2021, dovremo spostare gli orologi di un'ora.

Quando cambia l'ora nell'ottobre del 2021? Quando finisce l'ora legale? Sarà nella notte fra sabato 30 e domenica 31 ottobre 2021, l'ultima domenica di ottobre. Passeremo dall'ora legale, usata nei mesi estivi (l'abbiamo adottata a marzo), a quella solare.

Dovremo spostare gli orologi indietro di un'ora, e dormiremo quindi un'ora in più.Ormai in realtà l'azione di spostare le lancette degli orologi è sempre meno diffusa, visto che i dispositivi elettronici (a meno che non abbiamo disattivato l'opzione di cambio d'ora automatico) cambiano da soli l'orario. Sempre meglio comunque dare un'occhiata per evitare sorprese!

Nella notte fra il 30 ed il 31 ottobre 2021 bisognerà spostare gli orologi indietro di un'ora: torniamo infatti all'ora solare.

Dormiremo di più o di meno?

Nella notte fra sabato 30 e domenica 31 ottobre, alle 3.00, gli orologi torneranno indietro alle 2 (se automatici, altrimenti dovremo ricordarci di farlo noi). La buona notizia è che dormiremo un'ora in più.

L'effetto principale sulla nostra vita quotidiana sarà il fatto che tramonterà "prima" il Sole, e quindi avremo pomeriggi con meno sole, ma è anche vero che si "anticiperà" l'alba. Quindi farà luce prima. Le virgolette le abbiamo inserite perché in realtà i cicli di giorno e notte non cambiano, siamo noi umani ad usare una convenzione oraria per suddividere il tempo.

Il motivo per cui si cambia l'ora, da decenni, è che - almeno fino a qualche tempo fa, ma i dati della società Terna mostrano che ancora oggi è così - spostando l'orario si sfruttano meglio le ore di luce, risparmiando così energia elettrica.

Il dibattito sul cambio d'ora

Poco più di tre anni fa si è parlato molto in Europa di una possibile abolizione del cambio d'ora, che da decenni avviene due volte l'anno. Una consultazione realizzata a livello continentale aveva messo in evidenza che, in modo particolare nei paesi del Nord, la popolazione preferiva abolire il cambio d'ora.

Non sono ancora state prese decisioni ufficiali al rispetto ed il cambio d'ora continua ad essere un appuntamento che si ripete due volte l'anno. Il prossimo, sarà l'ultima domenica di marzo del 2022.

Il cambio d'ora anche all'estero?

Dal 1996 tutti i paesi dell'Unione Europa e la Svizzera cambiano ora nello stesso giorno. Anche in questo ottobre del 2021 in Europa il cambio d'ora avverrà in tutti i paesi.

Il cambio dall'ora legale a quella solare: perché

Il cambio d'ora aveva una importanza cruciale fino a non molti anni fa, per motivi di risparmio energetico, in particolare per evitare di usare energia elettrica di mattina. In passato l'illuminazione aveva un certo peso sulle bollette e sul consumo energetico, e svegliarsi con il buio supponeva un certo aumento del consumo di energia. Oggi questo risparmio è meno importante per via del ridotto consumo energetico dell'illuminazione attuale e per altri cambiamenti rispetto ai decenni scorsi, ma secondo la società che gestisce la distribuzione dell'energia elettrica in Italia, Terna, il risparmio energetico grazie al cambio d'ora è ancora importante.