ilmeteo.net

Il sorprendente fiume che si colora di rosso nel cuore del Perù: video

Nella catena montuosa di Vilcanota (Perù) c'è un fiume appartato e sorprendente con acque rossastre. Perché ha questo colore particolare? Come si può arrivare fin lì?

A volte la natura ci offre immagini che vanno oltre la nostra immaginazione, e nel cuore del Perù troviamo uno di questi luoghi: il fiume Rosso. Nel 2019 sono diventate virali alcune immagini di un fiume misterioso le cui acque avevano un colore rossastro davvero unico. In poco tempo questo luogo è diventato un'attrazione turistica della zona, anche se oggi non è ancora sovraffollato. Il fiume Rosso si trova in un luogo "inaccessibile" della catena montuosa di Vilcanota, nella provincia di Canchis, a circa 100 chilometri da Cusco. Non è lontano dalla montagna dei sette colori o montagna arcobaleno, uno dei luoghi più conosciuti del paese, e anche dalla valle rossa di Pitumarca.

Oggi è ancora un luogo poco affollato, in quanto un po' lontano da note attrazioni turistiche come la montagna arcobaleno.

Precisamente, dal paese di Pitumarca si raggiunge il fiume dopo una camminata di 2 o 3 ore, partendo a più di 3500 metri di altitudine. Sebbene faccia parte della Strada Rossa, il fiume è una delle attrazioni meno affollate in quanto è in qualche modo lontano dagli altri punti di riferimento turistici.

Il fiume Rosso è conosciuto nella zona come "Yawar mayu", e i suoi toni rossastri si possono ammirare solo durante la stagione delle piogge, che va da novembre ad aprile. Le forti piogge provocano il dilavamento dei minerali, in particolare argilliti e argille dal particolare colore ocra, che a loro volta colorano il fiume, generando uno spettacolo unico e colorato in tutta la valle.