Focus temporali: ecco le zone più a rischio

L’estate prosegue ma tornano i temporali. Rimandata la classica rottura del caldo, cos’è e quando arriverà la burrasca di ferragosto? I dettagli.

Luca Lombroso Luca Lombroso 20 Ago 2019 - 14:24 UTC
meteo-temporali
Tempo variabile ma ancora caldo per la stagione, non mancheranno i temporali coi loro rischi ma anche coi loro cieli spettacolari.

Con il termine burrasca di ferragosto si intende la prima decisa rottura del caldo che solitamente avviene nella seconda metà di agosto. Nel concreto, in questo periodo dovrebbe irrompere per la prima volta l’aria fredda polare e portare 2-3 giorni di temporali organizzati e anche piogge diffuse insieme a un brusco abbassamento delle temperature.

Fino a fine anni 1980, dopo questo episodio era raro tornare ad avere, al centro nord, giornate calde con temperature oltre i 30°C.

Anche quest’anno, non è la prima volta nell’ultimo decennio, una rottura decisa non si vede ancora dalle mappe ed anzi continueranno a prevalere masse d’aria piuttosto calde per la stagione.

Torna l'anticiclone delle Azzorre, ma è in arrivo aria più fresca in quota

Addirittura in superficie si assisterà, nei prossimi giorni, al ritorno inaspettato del classico protagonista delle estati del XX secolo, l’anticiclone della Azzorre, che si appresta ad estendersi fino all’Europa centro-orientale. In quota tuttavia gli effetti della stagione che avanza si notano con l’ingresso di aria più fresca e instabile, che farà riprendere l’attività temporalesca.

In particolare nella seconda metà della settimana si isolerà una piccola goccia di aria relativamente fredda in quota. Complici le temperature in superficie che si manterranno al di sopra della media, il risultato sarà un tempo molto variabile, in un quadro nuovamente di caldo temporalesco.

Il tempo fino a venerdì

Mercoledì’ 21 agosto sarà ancora una giornata soleggiata ed estiva, con temperature alte per la stagione, più che sui valori ci concentriamo sulle anomalie, che segneranno 3-5°C oltre la media un po’ su tutta la penisola.

Al nord tuttavia il caldo dei bassi strati favorirà la formazione di temporali sull’arco alpino, chi fa escursioni lo tenga presente perché potranno arrivare già in tarda mattinata e nel pomeriggio iniziare a sconfinare sulla calda pianura padana, soprattutto a ridosso delle Prealpi ma anche fra Piemonte orientale, Lombardia ed Emilia occidentale.

Il tempo giovedì 22 agosto

Fra mercoledì sera e giovedì mattina attenzione che si formeranno sistemi temporaleschi organizzati al nordovest, con possibili episodi molto forti fra Lombardia e alto Piemonte. Nel pomeriggio di giovedì acquazzoni longo le Alpi e probabile formazione di un forte sistema temporalesco anche in Italia centrale, fra toscana e Umbria in particolare potrebbe essere molto forte.

Attenzione in particolare alla giornata di venerdì 23 agosto, una piccola diminuzione di temperatura a 500 hPa (circa 5700 m in questi giorni), da -8°C a -12°C, sarà sufficiente ad accentuare ulteriormente l’instabilità. Al nord i temporali si potranno formare, forti, anche fra la notte e la mattinata, specie a nord del Po, che proseguiranno ed anzi si potranno fare anche organizzati nel pomeriggio.

Giornata dunque non certo favorevole alle escursioni in montagna, massima prudenza in particolare al rischio fulmini, ma anche a colpi di vento e locali grandinate. Sempre venerdì pomeriggio temporali anche nelle zone interne di Sardegna e sull’Appennino centrale.

Fine settimana con nubi fantozziane

il copione si ripete, sabato e domenica saranno entrambe giornate variabili in cui ci si sveglierà col sole e si assisterà, in giornata, alla formazione di imponenti e anche spettacolari nubi torreggianti di tipo convettivo.

E’ proprio il calore dal basso a favorire il fiorire di cumuli, ed intatti le temperature saranno ancora decisamente estive e sopra la media per la fine di agosto, con 28-30°C al nord, 30-33°C al centro e fino a 34-35°nelle zone interne del sud.

Di conseguenza nelle ore più calde della giornata si formeranno cumuli spettacolari visti da lontano, ma sotto vi si scateneranno vari temporali, principalmente lungo l'arco Alpino e dorsale Appenninica, con alcuni sconfinamenti in pianura al nordest e sulle coste adriatiche, ma seguite le previsioni per i dettagli e conferme.

.

Tendenza a fine mese

Arriverà la famosa burrasca di fine agosto? Al riguardo i modelli sono ancora molto incerti, gli Ensamble, un metodo basato sulla teoria del caos hanno indici di predicibilità bassi. Chi fa meteorologia professionale e segue, come noi, un codice deontologico volontario deve dunque avere la correttezza di dire che attualmente le previsioni oltre i 6-8 giorni non sono usabili a fini operativi.

Nel frattempo, godiamoci questi scampoli di estate perché settembre si avvicina e almeno sul calendario la stagione avanza, ma al mare si starà in genere ancora molto bene per diversi giorni, con sole e caldo gradevole soprattutto al centro-sud.

Pubblicità