Previsioni meteo: alta pressione ma domenica sera pioggia e neve al nord

Fino a sabato la scena atmosferica sull’Italia sarà dominata dall’alta pressione ma domenica si avvicinerà un fronte perturbato preceduto da correnti umide sudoccidentali.

Marco Virgilio Marco Virgilio 07 Feb 2019 - 16:28 UTC
previsioni-meteo
Fine settimana di bel tempo in Italia, ma domenica le cose cambiano al Nord.

L’alta pressione sta attualmente interessando la gran parte dell’Italia, prevale il bel tempo su quasi tutte le regioni ad eccezione dell’estremo sud ancora influenzato marginalmente da una depressione con minimi tra l’isola di Creta e le coste egiziane (immagine satellite). Solo una residua variabilità nuvolosa associata a qualche piovasco o rovescio. Al nord le nubi medio-alte in aumento non devono far pensare ad un peggioramento in vista, sono dovute ad un debole fronte in transito più a nord che produce solo effetti periferici sul nostro settentrione.

Ancora alta pressione

L’evoluzione atmosferica prevista per i prossimi giorni non evidenzia modifiche si sostanza dell’attuale quadro circolatorio che sarà ancora improntato all’alta pressione, estesa al suolo dalla Isole Canarie alla Russia, e da una ulteriore attenuazione della depressione presente sul Mar Mediterraneo orientale. Il tempo si manterrà quindi stabile e prevalentemente soleggiato fino a sabato, su molte zone del centrosud anche domenica.

Un cambiamento del tempo più incisivo, anche se piuttosto breve, si annuncia invece tra domenica e parte di lunedì al nord e su parte del centro. L’alta pressione atlantica tenderà ad espandersi verso nord favorendo la discesa di un fronte perturbato anticipato da correnti umide da sudovest e seguito da correnti più fredde che poi, tra martedì e mercoledì della prossima settimana, potrebbero attivare condizioni d’instabilità tra le regioni centrali adriatiche ed il sud.

Il tempo dei prossimi giorni

Dopo i residui locali piovaschi al sud e gli addensamenti irregolari medio-alti al nord nella giornata di giovedì, il tempo tenderà a migliorare ovunque venerdì anche se non mancheranno velature d’alta quota al nord e parziali banchi medio-alti sul centrosud. Temperature massime tra 8 e 13 gradi al nord, tra 10 e 14 sulle regioni centrali, localmente fino a 16 al sud.

Il tempo del week-end

Sabato come anticipato persisteranno condizioni anticicloniche sull’Italia con prevalenza di sole su tutte le regioni ma con presenza di velature d’alta quota e banchi nuvolosi bassi sul versante tirrenico, specie tra la Liguria di levante e la Toscana occidentale.

Domenica comincerà a farsi sentire il flusso sudoccidentale più umido al nord e lungo tutto il versante tirrenico. Su queste zone aumenterà la nuvolosità fino a cielo nuvoloso o molto nuvoloso e saranno possibili deboli piogge sul Friuli Venezia Giulia, la Liguria di levante e le zone interne delle regioni tirreniche dalla Toscana alla Calabria. Più sole invece sulle regioni de versante adriatico e quelle ioniche. Dalla sera o tarda sera peggioramento sul nord con piogge in propagazione a tutte le zone e neve sui rilievi sopra i 700/800 metri di quota.

Tendenza successiva: possibile flusso di correnti più fredde

Completato il transito frontale lunedì 11, con qualche pioggia a carattere sparso anche al sud, potrebbe seguire una discesa di aria più fredda di origine artica con formazione successiva di un minimo depressionario tra il sud Italia e la Grecia. Se questa evoluzione andrà in porto come da evidenze modellistiche odierne, si potrebbero realizzare condizioni atmosferiche favorevoli a nubi, piogge e neve a quote basse, anche a livello del mare, tra le regioni centrali adriatiche ed il sud. Il resto del centronord e la Sardegna godrebbero invece di tempo migliore ma con clima più freddo. Come sempre per l’evoluzione a medio e lungo termine vi rimando ai prossimi aggiornamenti…

Pubblicità