Settimana ancora variabile tra piogge e primi giorni caldi al Sud

Si apre un'altra settimana caratterizzata da tempo instabile, a tratti perturbato, con piogge e temporali, mentre al Sud si aprirà un periodo più caldo con temperature oltre la norma.

Michele Conenna Michele Conenna 22 Apr 2019 - 09:18 UTC
Instabilità nella settimana festiva di Pasqua
Instabilità nella settimana festiva di Pasqua

La settimana inizierà con una Pasquetta caratterizzata da una burrasca di Scirocco che spazzerà tutte le regioni meridionali con raffiche fino a 140 km/h sulla Sicilia e fino a 70-80 Km/h tra Calabria Jonica e Salento. Il tempo, per il Lunedì dell'Angelo vedrà come protagonista le piogge che giungeranno dal pomeriggio al Centro-Sud interessando dapprima le regioni tirreniche poi in spostamento verso il versante Adriatico, passando per Basilicata e Calabria.

Localmente le piogge risulteranno abbondanti con rischio di temporali a macchia di leopardo che produrranno il tipico fenomeno della pioggia sporca a causa del pulviscolo sahariano in quota (sabbia in sospensione). Al Nord il cielo invece risulterà poco nuvoloso ma in peggioramento. Difatti, entro sera giungeranno le prime piogge che bagneranno Liguria, Toscana, e Umbria.

Forte maltempo al Centro-Nord

Martedì 23 Aprile invece la giornata sarà marcatamente instabile al Nord. Difatti, già dal primo mattino pioverà insistentemente sulle regioni di Nord-Ovest e su quelle Nord-Orientali con accumuli fino a 30-40 mm/h, dove sono previsti anche dei temporali. Pioverà ad esempio a Milano, Torino, Genova, Venezia, Bologna. La neve tornerà ad imbiancare le cime Alpine dai 1600-1700 metri, con accumuli fino a 30 cm. Al Centro-Sud continuerà a soffiare lo Scirocco, anche se dal pomeriggio tenderà lentamente ad attenuarsi. Il cielo, per gran parte della giornata resterà uggioso e a tratti nuvoloso su tutte le regioni Centro-Meridionali.

Mercoledì 24 Aprile assisteremo ad un progressivo miglioramento del tempo ma ancora registreremo delle piogge al mattino al Nord specie su Liguria, Toscana settentrionale, Valle d'Aosta, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Al Sud tempo stabile e soleggiato. Nel corso del pomeriggio/sera però il tempo migliorerà al Nord-Est mentre al Nord-Ovest continuerà a piovere per l'ingresso di un'altra perturbazione che preannuncerà una giornata di festa, quella del 25 Aprile, con altro maltempo. Difatti, giovedì 25 Aprile, la previsione conferma piogge relegate ai settori alpini e zone dell'entroterra mentre su gran parte d'Italia splenderà il sole con un aumento termico di 3-5 gradi centigradi. I valori massimi al Centro-Sud raggiungeranno i 23°C-24°C con punte di 26°C in Sicilia che sarà la regione più calda dell'Italia.

Venerdì 26 Aprile, ancora maltempo al Nord con instabilità diffusa caratterizzata da piovaschi a macchia di leopardo su gran parte del Nord seppur non mancheranno sprazzi soleggiati, ampi. Al sud continuerà l'egemonia dell'Alta Pressione con tempo stabile e soleggiato, in compagnia dei venti da Scirocco.

Prossimo weekend più caldo e soleggiato

Verso il prossimo weekend la primavera mostrerà i muscoli. E' previsto l'inizio di una fase più stabile accompagnata da un incremento importante delle temperature da Nord a Sud della Penisola e Isole. Avremo prevalenza di beltempo con massime diffusamente oltre i 25°C con picchi di 27°C-28°C al Sud.

Pubblicità