Eclissi di Sole totale e parziale, quando in Italia? E in Europa?

Occhi puntati sull'eclissi del 4 dicembre 2021, che però non sarà visibile dall'Italia. Quando potremo vedere un'eclissi totale di Sole in Europa? Ecco alcune date: non bisogna aspettare poi così tanto!

eclissi-di-sole
Una eclissi di Sole totale si produce quando la Luna produce un'oscuramento del disco solare.

In questi giorni gli occhi sono tutti puntati sull'eclissi solare del 4 dicembre 2021, che però non sarà visibile dall'Italia e dall'Europa. Sarà visibile infatti dall'Antartide, ed abbiamo raccontato qui su sito e app Meteored delle numerose difficoltà per assistere a questo affascinante fenomeno astronomico, sia logistiche (arrivare in Antartide non è così facile...) sia legate alla meteorologia, per le temperature estreme e per la probabile copertura nuvolosa. La domanda che in molti ci facciamo è: quando sarà visibile un'eclissi di Sole totale, o parziale, in Italia ed Europa?

L'eclissi di Sole parziale del 25 ottobre 2022

Segnatevi questa data: 25 ottobre del 2022. Manca poco meno di un anno, ma in quel giorno ci sarà un evento importante. Si assisterà infatti in Europa ad una eclissi di Sole parziale. La percentuale di oscuramento del disco solare da parte della Luna sarà maggiore nell'Europa dell'est e nei Paesi Scandinavi. Ad Helsinki l'oscuramento supererà il 50%, a Kiev sarà del 51%, a Stoccolma del 46%, a Bucarest del 40%. L'oscuramento sarà minore nell'Europa centrale (a Berlino il 32% del Sole verrà oscurato, mentre a Parigi e Londra solo 13 e 15%) , ed ancora minore in quella occidentale (praticamente impercettibile in Spagna e Portogallo).

In Italia l'oscuramento supererà il 20% soltanto nelle aree più orientali, in particolare nel Nord-Est. Da Trieste ed anche da Venezia il Sole apparirà con un pezzettino "rosicchiato", pari a più del 20% del disco solare. La bassa percentuale di oscuramento renderà ancora più importante l'uso di dispositivi di protezione degli occhi.

12 agosto 2026, una data da segnare sul calendario!

Bisognerà aspettare qualche anno in più per una eclissi solare spettacolare in Europa, ma lo spettacolo sarà davvero assicurato perché stavolta sarà totale! Il 12 agosto 2026 una eclissi solare totale sarà visibile dalla Spagna centro-settentrionale, dalle Baleari e dall'Islanda, mentre in altre aree del continente - specie quelle centro-occidentali - sarà parziale, con una percentuale di oscuramento molto elevata, ben superiore a quella del 2022.

Il 12 agosto del 2026 una eclissi totale di Sole sarà visibile dalla Spagna e dall'Islanda. In altre parti d'Europa l'eclissi sarà parziale, ma lo spettacolo sarà assicurato perché ci sarà un oscuramento molto pronunciato.

L'eclissi solare totale dell'agosto 2026 passerà sull'Islanda, poi sulla Spagna e sulle Baleari. Questo avverrà nelle ore serali, quasi al tramonto.

Una eclissi solare totale porta in poco tempo alla notte in pieno giorno, uno spettacolo della natura raro e assolutamente imperdibile.

L'eclissi sarà visibile nella sua totalità da città spagnole come Oviedo, Valencia e Saragozza, da Palma di Maiorca e Bilbao, ed anche da Segovia, città situata a poche decine di chilometri al nord di Madrid (nella capitale spagnola, invece, l'oscuramento sarà molto elevato ma l'eclissi non sarà totale).

La prima eclissi totale in Europa dal 1999

Sarà la prima eclissi totale visibile in Spagna dal 1905, mentre nel continente europeo la prima dall'11 agosto 1999. Al di fuori della Spagna l'oscuramento sarà parziale ma comunque molto importante, superando in diverse regioni il 90%. Le aree interessate saranno l'Irlanda, la Gran Bretagna, il Portogallo, la Francia, l'Italia. In Italia l'oscuramento maggiore si avrà nelle regioni del Nord, dove si supererà (è il caso del Piemonte e della Val d'Aosta), il 90% di oscuramento del Sole. Ma anche nelle regioni centrali, da Firenze fino a Roma, lo spettacolo sarà assicurato.

2 agosto 2027, spettacolo nel Mediterraneo

A neanche un anno dalla storica eclissi solare del 2026, un'altra eclissi solare regalerà un grande spettacolo nell'Europa del sud. Sarà l'eclissi del 2 agosto 2027, e stavolta le aree dove lo spettacolo sarà maggiore saranno quelle della Spagna, del Portogallo e dell'Italia meridionali. Spettacolo anche nell'Africa settentrionale, dal Marocco alla Tunisia. L'eclissi sarà totale nell'estremo sud della Spagna, portando la notte sull'Andalusia, da Malaga a Cadice, ma anche a Siviglia (98% di oscuramento) e Granada (99%). In Portogallo spettacolo a Lisbona, con oltre il 92% di oscuramento, e nella regione dell'Algarve (oltre il 98%).

In Italia l'oscuramento sarà superiore al 90% in Sicilia (92% ad Agrigento e Siracusa), e calerà la notte sull'isola di Lampedusa (totale oscuramento). Lo spettacolo sarà assicurato anche più al nord, da Napoli a Roma, dove il Sole verrà oscurato per oltre il 74%. Anche a Madrid il Sole sarà oscurato nuovamente come l'anno prima, oltre l'80%.

1 giugno 2030

Il 1° giugno del 2030 una eclissi solare anulare tornerà sull'Europa, e stavolta lo spettacolo sarà visibile soprattutto in Grecia. Ad Atene il Sole verrà oscurato quasi al 90% dalla Luna. L'eclissi sarà impressionante anche nel nord della Turchia e nel sud dell'Italia, in particolare da Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia.

21 giugno 2039 e 5 novembre 2059

Per trovare altre eclissi solari totali o parziali con una copertura importante in Europa bisogna aspettare parecchio tempo. L'eclissi del 21 giugno 2039 sarà visibile soprattutto nell'Europa settentrionale ed orientale, mentre l'eclissi totale del 5 novembre 2059 sarà visibile dall'Italia e dalla Francia: sarà totale su Sicilia, Sardegna, Corsica e Francia meridionale, toccando anche parti della Catalogna e oscurando il cielo sui Pirenei francesi e spagnoli.