ilmeteo.net

Draconidi 2021: arrivano le stelle cadenti di ottobre!

Nei prossimi giorni ci aspettano diversi eventi astronomici, con gli sciami meteorici delle draconidi e delle orionidi. Si vedranno bene queste stelle cadenti d'ottobre? Quando è il momento migliore per vederle? Ve lo raccontiamo qui.

telescopio
Qualsiasi luogo lontano dalla città e senza inquinamento luminoso è l'ideale per osservare Draconidi ed Orionidi.

L'autunno è un periodo atteso dagli amanti dell'astronomia, in particolare il mese di ottobre. Dopo le Perseidi, le stelle cadenti d'agosto (le più "popolari"), Draconidi e Orionidi garantiscono il divertimento degli osservatori del cielo notturno anche in autunno. Nelle prossime notti questa pioggia di stelle cadenti affascinerà chi avrà la fortuna di poter contemplare questo spettacolo... fino al 20 ottobre, giorno di luna piena che renderà un po' più difficile l'osservazione.

Le Draconidi danno spettacolo

La luna nuova arriverà il 6 ottobre. Se non ci sono nuvole e l'inquinamento luminoso lo consente, sarà questo il momento migliore per contemplare le draconidi, una pioggia di meteore che sarà visibile nell'emisfero nord del pianeta Terra tra il 6 e il 10 ottobre.

L'orario di massima attività è previsto per il prossimo venerdì 8 ottobre alle ore 19:00. Quest'anno sarà un anno eccellente per guardare queste stelle cadenti, perché il 6 ottobre è giorno di luna nuova. Si prevedono circa 20 meteore all'ora e un cielo molto scuro, che faciliterà l'osservazione. Al momento queste sono le stime, anche se la realtà potrebbe essere molto diversa, come accadde nel 2011 quando vennero contate più di 600 meteore all'ora.

Sono anche conosciute come Giacobinidi perché provengono dalla cometa 21P / Giacobini-Zinner scoperta nel 1900.

Poi arriveranno le Orionidi

Quella di Orione è una modesta pioggia di stelle cadenti se confrontata con quella delle Perseidi. La maggiore attività si svolgerà nella notte tra il 21 e il 22 ottobre, anche se rimarranno in cielo fino al 7 novembre. Il tasso di attività varia tra 15 e 70 meteore all'ora, a velocità comprese tra 66 e 70 chilometri al secondo.

Quest'anno il massimo delle Orionidi si verificherà dopo la luna piena del 20 ottobre, quindi non avremo le condizioni migliori per osservarle.

A differenza delle Draconidi, questo non sarà un buon anno per l'osservazione delle Orionidi, perché il loro picco si verificherà dopo la luna piena del 20 ottobre. Le Orionidi sono associate alla scia della cometa 1/P Halley, che orbita attorno al Sole ogni 76 anni. Le sue particelle, come quelle di altre comete, si dissolvono nell'atmosfera, lasciando quel bagliore che tanto ci colpisce.

Dove si vedranno meglio queste stelle cadenti?

Si consiglia di lasciare le città per sfuggire all'inquinamento luminoso. Qualsiasi punto panoramico, montagna e luogo senza ostacoli può essere il luogo ideale per godersi queste notti bagnate dalle stelle.

Si consiglia di arrivare sul posto tra mezz'ora e un'ora prima dell'inizio dello spettacolo delle stelle cadenti, così daremo ai nostri occhi il tempo di abituarsi all'oscurità. Sia le Draconidi che le Orionidi sono due opportunità per fare pratica prima dell'arrivo delle Leonidi a novembre e delle Geminidi a dicembre.