ilmeteo.net

Meteo estremo in Australia: piogge torrenziali, neve e uno sbalzo di 50°C

L'Australia registra vari eventi meteorologici estremi nella stessa settimana, tra cui neve, piogge torrenziali che causano allagamenti e straripamento di dighe e temperature che vanno dai 43°C ai -7°C in pochissime ore.

australia meteo estremo
L'Australia registra eventi meteorologici estremi tra cui neve, piogge torrenziali con pioggia e temperature che oscillano di 50°C in poche ore (immagine: Mic Grop / NSW RFS)

Tra piogge torrenziali, temperature estreme comprese tra 43°C e -7°C e nevicate a metà novembre, l'Australia sta vivendo un numero incredibile di eventi meteorologici estremi in una sola settimana. Ti raccontiamo qui di seguito alcuni dei fenomeni che hanno messo in allerta il paese e sorpreso la comunità meteorologica.

Le piogge torrenziali fanno straripare una diga in Australia

Le piogge torrenziali hanno messo in allerta il Nuovo Galles del Sud lunedì, quando quantità record di acqua sono tracimate dalla diga di Wyangala nella regione del South West Slopes, causando massicce inondazioni.

Le allerte meteo per inondazione sono entrate in vigore in diverse città come Warren, Canowindra e la maggior parte del Victoria e della Tasmania. Gli avvisi includono la città di Forbes, che si sta ancora riprendendo dalle gravi inondazioni verificatesi all'inizio di novembre. Fortunatamente, le condizioni dovrebbero migliorare tra questo giovedì 17 e venerdì 18, con le previsioni che indicano la predominanza di tempo più secco man mano che le piogge si spostano verso il Mar di Tasman.

La neve cade in diverse città australiane

Mentre alcune parti del paese soffrono inondazioni, la città di Oberon, situata a ovest delle Blue Mountains, è stata interessata da nevicate. Una massa d'aria fredda molto intensa ha fatto precipitare le temperature, provocando precipitazioni invernali. Le immagini nel tweet qui sotto provengono dal villaggio di Baw Baw nel South Australia e ad est di Melbourne.

La neve è stata registrata anche in alcune parti della Tasmania, ad esempio nella città di Hobart e sugli altopiani centrali. Anche la capitale australiana Canberra ha registrato precipitazioni invernali, sebbene di natura leggermente diversa: non era neve, ma graupel (neve tonda).

Graupel si forma quando gocce d'acqua super raffreddate si aggregano in sfere di ghiaccio irregolari e opache, precipitando a terra. Il suo aspetto e la sua formazione sono diversi da neve, gelo e grandine.

Sia la pioggia che la neve sono state generate da un intenso sistema di bassa pressione che si è spostato a sud-est della Tasmania nel corso di martedì 15, estendendo una depressione attiva (regione di bassa pressione) sulla terraferma australiana e un fronte freddo associato.

Le temperature sono variate di 50°C in sole 24 ore in Australia

In questo periodo dell'anno, le masse d'aria calda e soffocante tendono a raccogliersi nei tropici a nord dell'Australia, mentre gli impulsi di aria polare molto fredda attraversano il sud. Anche se non inaspettato, il fenomeno ha prodotto negli ultimi giorni spaventosi contrasti termici.

australia temperatura
La mappa del cambiamento di temperatura totale di 24 ore mostra sia gli estremi caldi che freddi sperimentati in Australia (immagine: Weatherzone, tradotta)

Una massa d'aria calda stazionaria ha fatto sì che le temperature a Fitzroy Crossing, nell'Australia occidentale, raggiungessero i 43,0°C questo martedì 15. A sole 11 ore dal record, la stazione meteorologica di Mount Hotham, nel Victoria, ha registrato una temperatura di -7°C, dovuta all'avanzata del fronte freddo.

Anche se il contrasto sembra spaventoso, non è la prima volta che l'Australia registra un'escursione termica di quasi 50°C nello stesso giorno. A settembre 2018, le stazioni meteorologiche hanno registrato temperature di -9,7°C e 40°C in un periodo di poche ore. Il fatto è che l'Australia è conosciuta come una terra di estremi, e negli ultimi giorni i suoi record meteorologici sono stati sicuramente all'altezza di questa reputazione.