Clima: live dalla COP26, arriva Barack Obama

La COP 26 entra da oggi nel vivo della seconda settimana di negoziati. Grande attesa per l’arrivo dell’ex Presidente degli USA Barack Obama, che interverrà martedì in plenaria. Annunci importanti in vista?

È iniziata oggi la seconda e decisiva settimana di negoziati alla 26° Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti climatici, COP26, che si sta tenendo a Glasgow. Le decisioni più spinose sono ora sul tavolo del Presidente della COP, che dovrà cercare di mediare sulla regolamentazione del mercato del carbonio, sulla trasparenza e sul risarcimento dei danni da eventi meteo estremi ai paesi in via di sviluppo. Proseguono poi in parallelo gli accordi separati fra gruppi di Stati su argomenti specifici, altri annunci sono attesi questa settimana. Nel frattempo però si registra la marcia indietro dell’Indonesia dall’accordo sulla deforestazione.

Luca Lombroso, meteorologo di Meteored Italia, ha filmato l'arrivo di Barack Obama nei padiglioni della COP26. È la grande speranza che le trattative arrivino a un buon accordo.

Il paese asiatico, ricco di foreste - minacciate fra le altre cose dalle piantagione di palma da olio - dice che non potrà rispettare l’impegno di fermare la deforestazione entro il 2030.

Fra tutte queste notizie da sottolineare l’arrivo oggi di Barack Obama. L’ex presidente USA parlerà martedì mattina in Plenaria in un incontro insieme alle organizzazioni giovanili. Nel video che abbiamo pubblicato qui sopra, il momento in cui arriva. La sua presenza potrebbe essere fondamentale per conciliare le diverse posizioni sul negoziato. Per opposto la grande assente qui è Greta Thunberg, presente a Glasgow ma non ancora entrata a COP26. Al momento non è previsto un suo intervento in plenaria.