ilmeteo.net

Drammatiche alluvioni travolgono di nuovo la Sicilia: ecco i video

Un nuovo e drammatico evento alluvionale ha duramente colpito la Sicilia, causando notevoli danni e gravi disagi, per l'esondazione di diversi fiumi e torrenti. Ecco i video.

Ancora una volta la Sicilia è stata travolta da una pesante ondata di maltempo che, come previsto, ha duramente colpito i settori sud-occidentali dell’Isola, fra basso trapanese e agrigentino occidentale, dove si sono registrati fino ad oltre 250 mm di pioggia, in aree dove normalmente, la media pluviometrica annua non supera i 450-500 mm. La forte ondata di maltempo è stata causata dallo sviluppo, sopra le ancora calde acque superficiali del Canale di Sicilia, di una v-shaped storm, alimentata da una estesa linea di confluenza venti nei bassi strati, nel settore caldo pre-frontale della vasta circolazione depressionaria centrata a ridosso delle Baleari. I primi forti temporali e nubifragi che hanno investito il basso trapanese già nella mattinata di mercoledì 10 novembre, causando tantissimi disagi per allagamenti e straripamenti di piccoli corsi d’acqua.

Le situazioni più critiche si stanno riscontrando nella zona di Castelvetrano, Campobello di Mazara, Sciacca, dove i violenti temporali hanno trasformato le strade in autentici fiumi in piena. Molti i torrenti e i piccoli corsi d’acqua esondati. A Mazara del Vallo, il fiume Mazaro, ha rotto gli argini, trascinando con sé durante l’onda di piena, diverse imbarcazioni. Tra Menfi e a Sciacca, sono state tratte in salvo le persone che si trovavano in situazioni di pericolo. Si è resa necessaria l'evacuazione di tante famiglie a Sciacca per il crollo di un muro antistante due palazzi, persone che hanno trovato ospitalità dai parenti e in strutture alberghiere. Fra gli effetti della violenta ondata di maltempo ci sono anche le interruzioni di energia elettrica e i possibili disagi alla distribuzione idrica nelle zone maggiormente colpite, soprattutto nell’agrigentino.