ilmeteo.net

Maltempo sull'Italia, a Venezia il MOSE blocca una marea eccezionale: video

Forte maltempo sferza l'Italia, allerta rossa in Sardegna e Abruzzo, e a Venezia torna l'acqua alta: prevista in mattina una marea eccezionale di 170 cm, la più alta dall'evento storico del 12 novembre 2019. Stavolta però, l'inondazione della città viene scongiurata grazie alle dighe mobili del Sistema MOSE.

Il forte maltempo che sta colpendo l'Italia in queste ore, con forti piogge e vento fortissimo (in Abruzzo e Sardegna oggi è allerta rossa), ha effetti anche nella laguna di Venezia. Il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree (CPSM) di Venezia ha previsto per la mattinata di oggi, martedì 22 novembre, un picco di marea eccezionale di 170cm alle 9.40. È un valore molto elevato, se si pensa che nell'ultimo episodio di acqua alta eccezionale a Venezia, il 12 novembre 2019, il centro cittadino venne inondato quasi interamente.

Il livello della marea nella città di Venezia sarà però molto più basso questa volta, perché entrerà in funzione il Sistema MOSE, un sistema di dighe mobili inaugurato nel 2020 che limita le maree in entrata nella laguna, riducendo gli effetti dell'acqua alta.

Secondo le previsioni del CPSM la marea di oggi potrebbe raggiungere un massimo di circa 75/80cm in città, quindi quasi un metro in meno rispetto al livello che sarebbe stato raggiunto senza le dighe. Con questo livello il suolo cittadino sarà interessato dalla marea per meno dell'1%. Qui sotto, il video dell’innalzamento del sistema di paratie mobili questa mattina.

La giornata di oggi a Venezia sarà marcata anche da abbondanti piogge e forte vento. Si segnalano code sulle strade dell'entroterra, nella zona di Mestre, per il maltempo.

L'ultimo episodio di acqua alta eccezionale che ha colpito Venezia si è verificato il 12 novembre del 2019, quando ancora non era in funzione il sistema MOSE. Nella notte tra il 12 ed il 13 novembre la marea raggiunse un picco massimo di 187 cm, il valore più alto da quello toccato il 4 novembre 1966 (giorno della 'acqua granda' a Venezia e dell'alluvione di Firenze).

L'alluvione del 12 novembre 2019 viene ricordata come la peggiore dal 1966 e portò all'inondazione di buona parte della città di Venezia, causando pesanti danni. Qui sotto, il video dell'inondazione di tre anni fa.

Venne dichiarato in città lo stato di emergenza. Il picco venne raggiunto alle 22.50, quando l'acqua raggiunse il massimo di 187 cm rispetto al livello "zero". Il livello zero mareografico da cui misurare gli episodi di acqua alta a Venezia è stato scelto convenzionalmente e si trova a Punta della Salute. Si considera eccezionale una marea uguale o superiore ai 140 centimetri.

La marea osservata a Venezia, comunemente conosciuta come "acqua alta", è dovuta ad una somma di fattori astronomici e meteorologici. La presenza di forte vento sull'Adriatico e lo stato dell'atmosfera sono determinanti nella formazione delle alte maree nella laguna veneta.