Tempeste di neve sommergono l'estremo oriente russo: ecco i video!

Una violenta tempesta di neve nei giorni scorsi ha letteralmente mandato in tilt la città russa di Vladivostok, nell'estremo oriente russo, paralizzandola completamente. Ecco i video!

Una violenta tempesta di neve ha duramente colpito la città di Vladivostok, uno dei centri più importanti dell’estremo oriente russo, paralizzandola completamente. La forte nevicata, durata poco più di 24 ore, è stata accompagnata pure da violente raffiche di vento, che hanno superato la soglia dei 90-100 km/h, che ha creato il noto fenomeno dello “scaccianeve basso”, con drastiche riduzioni della visibilità orizzontale, anche a pochi metri. All’aeroporto di Vladivostok la raffica di vento più forte ha raggiunto i 122 km/h da NW.

Sono tantissimi i disagi provocati da questa tempesta di neve. Gli stessi abitanti di Vladivostok si muovevano a fatica nelle strade, ormai semi-sommerse della città, che in alcuni punti ha superato i 2 metri di altezza, per accumulo eolico, arrivando a coprire i segnali stradali e le auto.

La tempesta di neve che ha colpito Vladivostok, e altre località dell’estremo oriente russo, è stata provocata dalla risalita, sulle tiepide acque superficiali del mar del Giappone, di un profondo ciclone extratropicale, ben alimentato, lungo il suo bordo più occidentale, dalla discesa di un vasto blocco di aria gelida, proveniente dalle terre della Siberia orientale. L’aria gelida, incrociando l’aria più mite e umida in risalita dal Giappone (lungo il settore caldo del ciclone extratropicale), si è rapidamente umidificata e riscaldata, dando origine a queste intense e persistenti nevicate.