Il vulcano Kilauea erutta alle Hawaii, ecco i video dell'eruzione!

Il grande vulcano Kilauea, situato sulla Big Island delle Hawaii, è entrato in eruzione nella notte del 20 dicembre. Per il momento l'eruzione non rappresenta una grave minaccia per la popolazione dell'isola, ma il vulcano rimane attivo e potrebbero verificarsi ulteriori eruzioni.

vulcão Kilauea
Le telecamere all'interno del Parco Nazionale dei Vulcani alle Hawaii hanno catturato il momento in cui il vulcano Kilauea è esploso. Foto: Hawaiian Volcano Observatory / USGS.

Il vulcano Kilauea è stato più o meno tranquillo dall'agosto 2018 ad oggi. Il 20 dicembre, subito dopo le 21:30 (ora locale delle Hawaii) è tornato ad eruttare ed ha scosso la Big Island delle Hawaii con una nuova importante esplosione.

La nuova eruzione di questa domenica è avvenuta presso il cratere Halema'uma'u, sulla sommità del vulcano Kilauea, lo stesso in cui si è verificata l'eruzione del 2018. La lava dell'eruzione ha fatto bollire l'acqua del lago che si trovava all'interno del cratere, formando un nuovo lago di lava. Dopo l'eruzione iniziale, le torri di lava in eruzione hanno raggiunto i 50 metri.

Non ci sono ancora molte informazioni e dettagli su questa nuova eruzione, visto che è iniziata solo domenica scorsa e continua ad evolversi rapidamente, secondo quanto riportato dall'Osservatorio del vulcano hawaiano, monitorato dal Servizio Geologico degli Stati Uniti (USGS). Qualche istante dopo l'eruzione, alle 22:36 (ora locale), un terremoto di magnitudo 4.4 dal lato sud del vulcano ha scosso la Big Island delle Hawaii, ma non sono stati registrati danni significativi. L'USGS ha affermato di aver ricevuto più di 500 segnalazioni da persone che hanno avvertito leggermente il terremoto.

Il National Meteorological Service (NWS) di Honolulu ha emesso un avvertimento su una possibile caduta di cenere nelle regioni a sud-ovest del vulcano, a causa dei venti alisei nella regione. La Protezione Civile ha anche chiesto alla popolazione di rimanere nelle proprie case, poiché l'esposizione alla cenere vulcanica può causare irritazioni agli occhi e alle vie respiratorie.

Tuttavia, poche ore dopo la Protezione Civile ha dichiarato di non aver rilevato alcuna caduta di cenere, poiché la maggior parte del pennacchio di fumo uscito dal vulcano era vapore acqueo generato dall'evaporazione del lago che si trovava nel cratere. Per ora l'eruzione non rappresenta una grave minaccia per la popolazione dell'isola, poiché l'eruzione si sta verificando nella parte sommitale del vulcano e le case sono ben al di sotto e più lontane. Questa situazione però potrebbe cambiare.

Secondo l'Osservatorio vulcanico delle Hawaii, il vulcano aveva già mostrato segni di attività sotterranea nelle ultime settimane e mesi. Dal settembre di quest'anno parti del vulcano, compresa la vetta, si stavano gonfiando. A novembre hanno iniziato a verificarsi piccoli terremoti appena sotto la vetta e in altre regioni del vulcano.

Il vulcano Kilauea è uno dei vulcani più attivi al mondo ed erutta regolarmente
. Nell'ultima eruzione del 2018 il vulcano ha vomitato lava per 4 mesi, distruggendo un totale di 700 case sulla Big Island. In alcune parti dell'isola, gli strati di lava accumulata hanno raggiunto uno spessore di 24 metri.