Il meteo questa settimana: Capodanno con freddo e neve al Sud

Un'irruzione di aria artica sta interessando in queste ore il Centro Sud con nevicate fino in collina. Poi è atteso un temporaneo miglioramento, ma da mercoledì sera arriverà il gelo

Michele Conenna Michele Conenna 31 Dic 2018 - 13:27 UTC
neve-capracotta-molise
Capracotta (Isernia) sotto la neve. Foto di Michele Conenna

Se al Nord splende il sole con temperature tutto sommato accettabili, la situazione al Centro-Sud è ben diversa. Un nocciolo di aria fredda proveniente da Est sta determinando, da ieri sera, piogge, nevicate e raffiche di grecale oltre i 50 km/h. Particolarmente colpire da questa prima e veloce irruzione fredda sono Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia e Calabria. Le temperature su quest'ultime regioni sono crollate nelle ultime 24 ore con la neve che è scesa di quota fino a 500 metri. Stamattina, i fiocchi bianchi hanno interessato anche Campobasso, il Gargano, Potentino, Pollino, Materano e Murgia.

Intense nevicate sull'Appennino Centro-Meridionale

La neve sta cadendo abbondante su tutto l'appennino Marchigiano, Abruzzese, Molisano e Pugliese (Sub-Appennino Dauno). Su alcune località come Tagliacozzo, Pescasseroli, Capracotta, Roccaraso sono caduti già 20 cm di neve fresca. Per la felicità di operatori turistici, sciatori e appassionati che passeranno il Capodanno in Montagna.

Cosa accadrà nelle prossime ore? Il vortice perturbato che ha raggiunto le regioni meridionali continuerà a determinare nevicate e piogge con annessi temporali che potrebbero far registrare anche delle grandinate. La situazione sarà così per tutto l'arco della giornata. Solo dopo mezzanotte si assisterà ad un miglioramento del tempo con ultimi fenomeni sul versante adriatico. Al Nord invece continuerà a splendere il sole con temperature frizzanti al mattino, mentre di giorno non si andrà oltre i 6-7 gradi.

Notte di Capodanno: dove pioverà?

La notte di capodanno sarà asciutto al Centro-Nord, mentre le uniche zone dove festeggeremo l'arrivo del nuovo sotto la pioggia e la neve sono quelle Meridionali Adriatiche, Sicilia e Calabria.

Da domani, come anticipato, il tempo migliorerà ovunque su tutta la penisola con cielo sereno o poco nuvoloso ovunque ma con venti ancora sostenuti al Sud che faranno avvertire una sensazione di freddo notevole. Sarà solo una temporanea pausa grazie all'Alta Pressione.

Da mercoledì si entrerà una fase meteo che sarà particolarmente seguita sopratutto per quanto concerne le regioni Adriatiche. Difatti, proprio da mercoledì, arriverà una massa d'aria gelida dal Nord Europa che porterà nevicate fin verso le pianure di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Le temperature crolleranno con valori sotto lo zero anche lungo le coste. Ma di questo ne parleremo nei prossimi aggiornamenti.

Pubblicità