Eclissi e superluna, riusciremo a vederla o il cielo sarà nuvoloso?

Fra pochi giorni la Luna verrà oscurata dal nostro pianeta, regalando lo spettacolo di una nuova eclissi lunare. L'ultima c'era stata pochi mesi fa. Ma che tempo farà? Riusciremo a vederla?

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 18 Gen 2019 - 14:13 UTC
eclissi-lunare-gennaio-2019
Il 21 gennaio del 2019 ci sarà una eclissi totale di Luna: riusciremo a vederla o sarà nuvoloso?

Ormai manca davvero poco alla nuova eclissi totale di Luna, che arriva a pochi mesi da quella del luglio 2018. Stavolta l'eclissi lunare, come abbiamo anticipato qui, non si verificherà in serata ma all'alba. L'eclissi si verificherà il 21 gennaio dopo le 5 e mezzo di mattina, fino alle 8. La fase di massimo oscuramento del satellite sarà dopo le 6. L'eclissi regalerà come sempre uno spettacolo a chi avrà la pazienza e la curiosità di guardare verso il cielo, ma c'è un problema: le nuvole. Come sempre l'osservazione delle eclissi, per quanto spettacolari siano, è "minacciata" dal brutto tempo. E proprio lunedì, come abbiamo anticipato in questo articolo di Marco Virgilio, sull'Italia potrebbe arrivare una vasta perturbazione che potrà portare anche neve a bassa quota. I dettagli di questa evoluzione invernale li vedremo in dettaglio nei prossimi aggiornamenti, ma intanto, cosa dicono i modelli sulla copertura nuvolosa ed il maltempo nelle ore dell'eclissi?

Occhi all'insù, sperando nel cielo sereno

Allo stato attuale i modelli disegnano uno scenario di cielo nuvoloso su buona parte dell'Italia, in particolare al Centro-Sud. Il modello ECMWF per le 6 di mattina del 21 gennaio mostra una situazione di nuvolosità su buona parte delle regioni centromeridionali con piovaschi in Sicilia e fascia tirrenica (dal Lazio alla Campania). Brutto tempo anche in Umbria e Marche, con possibili nevicate sulla fascia adriatica. Insomma, sarà cosa difficile godersi l'eclissi in queste zone d'Italia.

Per il modello GFS la situazione sarà anche peggiore, con cielo coperto su tutto il Centro-Sud e possibili precipitazioni (anche a carattere nevoso sull'Appennino), su buona parte del Centro. Non diamoci per vinti però: modelli meteo e mappe previsionali a parte, la mattina del 21 gennaio sempre meglio affacciarsi alla finestra e guardare il cielo e sperare in qualche eventuale finestra (fra le nuvole)! Il tempo non finisce mai di stupire, e potremmo avere la fortuna di vedere qualche minuto di eclissi. Per monitorare l'evolversi della situazione consigliamo comunque anche le mappe previsionali di copertura nuvolosa.

Il 21 gennaio saranno più fortunate le regioni settentrionali, dove da ormai diverse settimane predomina la stabilità ed il tempo secco. Qui infatti, specie sulla Pianura Padana, ci saranno sprazzi di sereno che consentiranno di godersi lo spettacolo. Possibili zone di sereno anche sopra la Toscana settentrionale e parte dell'arco alpino. Il grande peggioramento infatti è atteso per la serata e per la notte fra il 21 ed il 22 gennaio.

Pubblicità