Maltempo sull'Italia, l'estate è ancora lontana

Un serio peggioramento è giunto sulla nostra Penisola determinando piogge, temporali e grandinate. Il maltempo durerà diversi giorni e per il momento non si prevede un avvio dell'estate.

Michele Conenna Michele Conenna 12 Mag 2019 - 10:19 UTC
Maltempo su gran parte dell'Italia. Previsioni meteo per i prossimi giorni.
Maltempo su gran parte dell'Italia

Non c'è pace per la nostra Penisola: un nuovo serio ed intenso peggioramento è arrivato sull'Italia con maltempo diffuso caratterizzato da piogge, temporali, grandinate record, nevicate e raffiche di vento oltre i 50-60 km/h. La causa è da attribuire al vortice instabile posizionato sulle regioni centrali alimentato da aria fredda di origine scandinava.

Il suo movimento antiorario permetterà al vortice di stazionarie per diversi giorni sulle lande italiane con precipitazioni sparse almeno fino alla giornata di Giovedì 16 Maggio quando poi è previsto un miglioramento. Nel dettaglio, la giornata di Lunedì 13 Maggio sarà caratterizzata, al mattino, da piogge intense sul Nord-Est (Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige). Andrà meglio sulle regioni occidentali dove avremo ampi spazi soleggiati seppur non si esclude il rischio di piovaschi tra milanese e Liguria orientale.

Maltempo diffuso con temporali e piogge

Al Centro Italia maltempo diffuso su tutte le regioni in particolar modo quelle del versante Adriatico (Romagna, Marche e Abruzzo). Al Sud, nubi e piogge sulla Puglia, Basilicata Ionica e versanti tirrenici di Campania, Calabria e Sicilia. Le temperature saranno in generale calo con valori massimi al di sotto dei 20°C-22°C.

Nella giornata di martedì 14 Maggio risveglio con tempo perturbato ed uggioso su tutto il versante Adriatico dove registreremo anche delle nevicate sull'Appennino Centro-Meridionale (dai 1500 metri di quota). Piogge in arrivo dal pomeriggio sul resto del Sud e quindi Campania, Calabria, Puglia e Basilicata con temporali. Miglioramento deciso al Nord dove il cielo sarà sereno o poco nuvoloso. Temperature in ulteriore calo su tutte le regioni con venti da Maestrale su Sardegna, Adriatiche e Bora nel triestino.

Mercoledì 15 Maggio le piogge interesseranno, all'alba, il versante tirrenico con locali abbondanti precipitazioni. Prevediamo piogge a Napoli, Firenze, Roma. Nel pomeriggio, un ulteriore peggioramento porterà altre abbondanti precipitazioni su tutto il Sud Italia con nevicate sull'Appennino Meridionale dai 1400 metri.

Altro maltempo al Sud Italia

Giovedì 16 Maggio, risveglio perturbato al Sud con altre piogge intense mentre al Nord la giornata sarà soleggiata con temporali pomeridiani solo sulle Alpi ed Appennini. Entro sera però assisteremo ad un graduale e definitivo miglioramento del tempo ovunque, ma sarà solo temporaneo. Difatti, Venerdì 17 Maggio maltempo intenso sulla Puglia, Basilicata e Calabria mentre altrove splenderà il sole. Sabato e domenica prevediamo un netto miglioramento su tutta la Penisola con un deciso rialzo delle temperature con massime che sfioreranno anche i 26°C-27°C sulla Sicilia e Sardegna.

Nessuna traccia d'Estate

Per quanto riguarda il caldo, al momento, non si intravede nessun avvio stagionale. Probabilmente assisteremo ad un aumento termico ma non sarà l'avvio definitivo dell'estate in quanto le anomalie presenti sul Mediterraneo avranno serie difficoltà ad assorbirsi. Possiamo ipotizzare un avvio stagionale tardivo, tra fine Maggio e inizi di Giugno. Sarà la vera svolta? Lo scopriremo nei prossimi aggiornamenti.

Pubblicità