Maltempo, il 15 maggio sensibile calo delle temperature: ecco dove

Domani è previsto un sensibile calo delle temperature in alcune zone d'Italia: il mese di maggio 2019 continua all'insegna dell'instabilità.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 14 Mag 2019 - 09:13 UTC
colosseo-roma
A Roma previsto un marcato abbassamento delle temperature: il 15 maggio sarà una giornata fresca.

Continua l'instabilità sull'Italia in questo maggio 2019 di maltempo e clima fresco. In queste ore è ancora allerta in Emilia Romagna per la piena dei fiumi, dopo le piogge incessanti dei giorni scorsi. La neve è tornata a cadere anche sull'Appennino centrale: in Abruzzo ad esempio, dove nevica sopra i 1200 metri di quota.

Oggi condizioni di maltempo ancora diffuse, con piogge al centro-sud. Anche domani sarà una giornata di tempo instabile sull'Italia. Il dato più interessante di domani 15 maggio sarà comunque l'abbassamento marcato delle temperature in alcune regioni.

Abbassamento delle temperature il 15 maggio

Sarà un 15 maggio con temperature massime piuttosto basse per il periodo. Già oggi iniziano a scendere in molte zone del paese: sarà difficile trovare massime oltre i 20°C. Più fresco sul versante adriatico, con massime in media sui 15°C. Meglio ad ovest, ma comunque da Genova a Palermo, le massime difficilmente superano i 20°C ed anzi, restano al di sotto di vari gradi.

Quello di domani sarà un abbassamento delle temperature più marcato. Non ovunque, ma in molte zone del paese: val Padana, Sardegna, Lazio, Toscana, saranno le aree dove il termometro scenderà di più.
A Roma la massima sarà di 13°C, a Napoli di 16°C, a Potenza 12°C, a Firenze 14°C, a Bologna 11°C. Insomma, non proprio le temperature che ci si aspettano a metà maggio.

Del resto però, si vede bene nei modelli meteo disponibili sul nostro sito, il clima in Italia è condizionato da una configurazione barica sull'Europa che porta instabilità e richiama aria fredda. Mentre sull'Italia permane questa condizione, che favorisce fenomeni di instabilità, sull'Europa occidentale la risalita di aria calda dall'Africa ha portato nei giorni scorsi l'estate in Spagna e Portogallo, con massime ben sopra i 30°C.

Questa situazione è destinata a cambiare radicalmente giovedì prossimo, quando una perturbazione atlantica riporterà anche la Penisola iberica in piena primavera. Una stagione che, non ci stanchiamo di ricordare, è fatta di instabilità e continui cambiamenti meteo.

Pubblicità