Medicane Udine tocca terra in Grecia, le ultime news

L'uragano mediterraneo Udine impatta le isole greche di Cefalonia, Itaca e Zante. Mareggiate da onda lunga potrebbero raggiungere le coste Joniche del sud Italia. Arriverà l'autunno al nord?

Il TLC Tropical Like Cyclone Udine ha raggiungo la terraferma fra Cefalonia, Itaca e Zante. La sua struttura fa pensare che vada oltre le caratteristiche di Medicane tanto da risultare un vero uragano. Udine, ricordiamo, è il nome assegnato dal Dipartimento di Meteorologia dell'Università di Berlino, riferimento da oltre 50 anni per la denominazione di cicloni ed anticicloni. Il servizio meteorologico greco usa invece il nome Ianos. Le prime notizie parlano di danni con alluvioni, caduta di alberi e blackout. Interrotte le webcam che tanti meteorologi e meteo appassionati seguivano con interesse scientifico ma anche con apprensione.

Udine si sposterà sull’Attica, attenuandosi ma ancora con potenziale di provocare danni. La sua influenza in Italia è indiretta ma da non sottovalutare. I venti impetuosi oltre 150 km/h causano il fenomeno del fetch, attenzione nelle prossime ore al rischio di mareggiate ad onda lunga a cielo sereno sulle coste Joniche. Per il resto week end tardo estivo ma una perturbazione sulla Spagna raggiungerà il nordovest lunedì e il resto del nord e centro martedì, con aria di autunno verso fine settembre.