Settimana dal sapore invernale con neve fino in pianura

Ci apprestiamo a vivere giorni di passione con neve fino in pianura sulle regioni Centro-Settentrionali le quali saranno interessate da un profondo vortice perturbato, mentre al Sud pioverà.

Michele Conenna Michele Conenna 21 Gen 2019 - 10:53 UTC
neve-centro-sud
Neve sulle regioni del Centro-Nord, anche in pianura.

Un nuovo cambio di scenario presto caratterizzerà il meteo sull'Italia. Questa volta non solo sulle regioni Centro-Meridionali, come accaduto negli ultimi mesi, ma anche al Nord che sarà protagonista del maltempo con l'arrivo della pioggia e sopratutto della neve che imbiancherà anche le pianure. Ma andiamo con ordine: la settimana sta iniziando con il transito di una blanda perturbazione atlantica che dal Tirreno si sta dirigendo vero l'Adriatico determinando piogge su Sardegna, Lazio, Campania, Calabria, Basilicata e Molise, con neve a quote medio-alte (oltre i 1200 metri). In serata le piogge interesseranno anche la Puglia e Salento, con temporali.

Prime nevicate a bassa quota da domani

Il 22 gennaio arriverà un secondo peggioramento frutto di una discesa di aria artico-marittima che si è messa in moto dalla Groenlandia e avrà come destinazione la nostra penisola. Domani, fin dalle prime luci dell'alba, un deciso calo di pressione sul Tirreno darà vita a questo piccolo "ciclone" che sarà alimentato da aria fredda da Nord Ovest e da quella mite e umida da Sud, proveniente dall'Africa. Questo minimo depressionario, secondo i modelli fisico-matematici raggiungerà una pressione "fuori dalla norma" pari a 980/978 hPa, un valore estremamente raro nei nostri mari, che presenta pochi precedenti negli anni passati per il nostro Paese, ma già valori analoghi sono da record per il Mediterraneo. E quindi, nel dettaglio domani, martedì 22 Gennaio, avremo piogge sparse al Sud (localmente intense) mentre comincerà a nevicare sulle regioni Tirreniche settentrionali, con fiocchi che raggiungeranno, a tratti, le pianure, non solo della Toscana ma anche di Marche ed Umbria.

Nevicate fino in pianura al Centro-Nord

Mercoledì, il vortice depressionario creatosi sul Tirreno sarà alimentato da forti venti burrascosi fino a 120 km/h che spazzeranno sopratutto le coste Sarde e Tirreniche e prevediamo nevicate anche in pianura su Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna.

Giovedì, previste nevicate ancora sulle regioni settentrionali, con possibili accumuli di 5-15 cm sulle pianure. L'aria fredda non solo continuerà ad interessare il Nord ma si sposterà verso il Centro Sud, dove sarà in calo la quota neve a causa dell'aria fredda. E quindi si possono ipotizzare nevicate anche in Campania, Basilicata e Molise a partire dai 700 metri, con accumuli deboli. Il peggioramento dovrebbe concludersi entro sabato, ma sarà sono una fugace tregua.

Nuova perturbazione da domenica

Stando agli ultimi aggiornamenti, da domenica potrebbe arrivare un'altra perturbazione da Ovest che a contatto con l'aria fredda già presente al suolo (effetto cuscinetto freddo) provocherà ancora nevicate al Nord (di questo ne parleremo nei prossimi aggiornamenti).

Pubblicità