StoreWindows10

Previsioni: ancora instabilità al Centro Sud, bel tempo al Centro Nord

Mentre l’alta pressione delle Azzorre favorirà condizioni di tempo prevalentemente soleggiato sulle regioni settentrionali, da Roma in giù insisteranno variabilità e temporali.

Marco Virgilio Marco Virgilio 16 Ago 2018 - 10:48 UTC
METEO WEEKEND
Week-end con il sole al centro-nord mentre il centro-sud sarà ancora interessato da instabilità e temporali (foto Marco Virgilio)

Nei prossimi giorni si riproporrà sull’Italia una situazione circolatoria (modello ECMWF) che, di fatto, dividerà in due lo stivale dal punto di vista delle condizioni meteorologiche. Mentre da Roma in su saranno più evidenti gli effetti stabilizzanti dell’alta pressione delle Azzorre, al netto di lievi e temporanei cedimenti sulle zone montuose, sulle regioni centromeridionali il campo di pressione al suolo sarà livellato ed al contempo in quota si manifesterà un certo indebolimento dei geopotenziali.

Il risultato sarà una blanda circolazione depressionaria con presenza di umidità sia nei bassi strati che in quota e con aria leggermente più fresca ai livelli superiori rispetto alle aree circostanti. In parole povere, queste considerazioni ci portano a prevedere un tempo piuttosto variabile con alternanza di schiarite ed annuvolamenti anche intensi che produrranno rovesci e temporali sparsi dal Lazio alla Puglia, dalla Sardegna alle regioni tirreniche ed alla Sicilia. Anche dal punto di vista delle temperature, estate decisamente in salute al nord e su parte del centro, valori più contenuti sulle regioni centromeridionali.

Il tempo fino a venerdì

Su tutto il nord, Toscana e aree settentrionali delle Marche prevalenza di tempo soleggiato salvo parziali addensamenti presso i rilievi, in particolare sulle Alpi e tra Appennino Ligure ed inizio del settore tosco-emiliano, con associati locali piovaschi o brevi temporali.

Sul resto del centro, al sud e sulle Isole maggiori nuvolosità irregolare al mattino con qualche piovasco locale. Poi, accentuazione dell’instabilità tra il pomeriggio e la sera con più elevata probabilità di rovesci e temporali sparsi, localmente forti sul Lazio e zone costiere tra Marche e Abruzzo. Temperature fino a 32/34 gradi al nord e sulla Toscana, valori più contenuti altrove salvo qualche punta più elevata sulla Puglia.

EVOLUZIONE METEO
Questo lo schema circolatorio che prevarrà per diversi giorni: alta pressione al nord, campo più vulnerabile al sud

Poche novità nel week-end

Sabato e domenica non cambia l’assetto circolatorio e di conseguenza il tempo rimane pressoché invariato rispetto ai giorni precedenti. Continua la fase di bel tempo al nord e su parte del centro, sempre al netto di qualche locale fenomeno pomeridiano nelle zone interne e montuose e, forse, lungo il litorale tirrenico toscano.

Sul resto d’Italia insisterà una variabilità nuvolosa che tenderà ad evolvere in addensamenti più intensi e organizzati durante le ore più calde. Tra pomeriggio e sera saranno quindi possibili un po’ su tutte le regioni del centrosud rovesci e temporali a macchia di leopardo, alternati ad aperture più ampie. Non si può escludere che localmente qualche temporale possa anche raggiungere intensità considerevole, in particolare sulle zone tirreniche.

Poche variazioni dal punto di vista delle temperature che vedranno valori elevati più diffusi al nord e sulla Toscana, un po' più bassi al sud.

METEO WEEKEND
Il tempo della fine settimana: sole e locali temporali pomeridiani sui rilievi al nord, temporali più diffusi da Roma in giù

Tendenza successiva: più caldo al nord

Non si vedono al momento modifiche della circolazione atmosferica tali da poter modificare il quadro previsto per i prossimi giorni. L’analisi delle carte meteorologiche e degli strumenti d’indagine a più lungo termine indicano una sostanziale tenuta dell’attuale schema circolatorio con alta pressione sul centronord e campo di pressione più vulnerabile sulle regioni centromeridionali che significa ancora possibilità di instabilità nelle ore più calde della giornata. SI prospetta invece un ulteriore aumento delle temperature al nord nei primi giorni della prossima settimana con punte fino a 34/36 gradi in pianura Padana.

In conclusione possiamo affermare con discrete chances di successo che il mese di agosto possa concludersi con un’estate ancora vigorosa al nord, un po’ più dimessa tra centro e sud, in realtà soprattutto al sud e sulle isole maggiori.

Pubblicità