Week-end invernale: rischio neve al nord domenica sera

Una depressione favorirà maltempo tra venerdì e sabato al centrosud con neve a quote basse tra Marche e Abruzzo. Più sole al nord ma domenica sera rischio neve in pianura.

Marco Virgilio Marco Virgilio 13 Dic 2018 - 10:20 UTC
METEO WEEKEND
Tempo variabile ma invernale nella fine settimana con piogge sabato al centrosud e rischio neve al nord da domenica pomeriggio

Il tempo è instabile su varie zone dell’Italia a causa di una depressione al suolo in approfondimento tra la Catalogna e le Isole Baleari ed una depressione in quota attiva sul settore centrorientale europeo. I sistemi depressionari richiamano aria umida mentre, al contempo, sul centro-nord è presente aria piuttosto fredda. L’evoluzione prevede lo spostamento del minimo depressionario mediterraneo verso l'area compresa tra Sardegna, Tunisia e Sicilia nella giornata di venerdì, in allontanamento verso il Mar Ionio sabato per poi raggiungere il Mar Egeo domenica.

Domenica rischio neve in pianura al nord!

Proprio domenica, dopo una relativa pausa, si avvicinerà un nuovo minimo depressionario dal Golfo del Leone, in trasferimento lunedì sull’Italia centromeridionale. Questa perturbazione, data la presenza di aria fredda su diverse zone del settentrione e parte del centro, potrebbe dare luogo a nevicate a quote molto basse, potenzialmente su quasi tutta la pianura Padana tra il pomeriggio di domenica e la prima mattina di lunedì. L’evoluzione del sistema perturbato potrà tuttavia ancora subire delle modifiche per caratteristiche generali e traiettorie ma vale la pena segnalare questo possibile scenario nevoso.

METEO WEEKEND
Primo peggioramento tra giovedì e sabato per l'arrivo di una depressione in movimento dalle Isole Baleari al Mar Ionio.

Evoluzione a breve termine

L’avvicinamento della prima depressione alla Sardegna porterà già oggi, giovedì, delle piogge sull’isola, sul versante tirrenico, su varie zone del sud a carattere sparso. Qualche pioggia, o a tratti neve, o pioggia mista a neve a carattere sparso potrebbe interessare anche le zone di bassa pianura e costa tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Sull’Appennino centrale probabili nevicate deboli o moderate sopra quota 700/800 metri. Venerdì molto nuvoloso o coperto dal basso Veneto alla Campania con possibilità di piogge, più abbondanti sul Lazio. Neve a quote molto basse sull’Appennino Tosco-Emiliano, fino a quote pianeggianti sull’Emilia orientale. In serata peggioramento su Sicilia e Puglia. Sulle altre regioni tempo migliore, in genere tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso, a tratti nuvoloso sulle pianure del Triveneto.

Il tempo del week-end

Sabato tempo instabile con piogge sparse sulle regioni centromeridionali, torna il sole ovunque al nord e sulle regioni centrali tirreniche. Residua nuvolosità sul settore centrale adriatico. Neve a quote basse sull’Abruzzo, sopra i 600/800 metri sulle altre zone appenniniche centromeridionali. Entro la serata miglioramento sulle regioni centrali e attenuazione dei fenomeni graduale anche al sud.

Domenica al primo mattino non esclusa qualche residua precipitazione sulla Calabria ionica, su tutte le altre regioni cielo tra poco nuvoloso e irregolarmente nuvoloso. Tenderà, tuttavia, ad aumentare la nuvolosità sulle zone alpine con qualche nevicata lungo le creste confinarie. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità sul nordovest con nevicate possibili fino alle zone di pianura, in estensione entro la sera alla Lombardia. Piogge lungo le coste liguri e toscane. Nella notte successiva estensione delle precipitazioni verso est con possibile neve su ampie zone della pianura padano veneta e sull’Emilia.

Evoluzione successiva: miglioramento e fase di stabilità

Lunedì ancora probabile maltempo su tutto il centro-sud e sulle isole maggiori con neve a quote basse sulle regioni centrali. Successivamente si profila un miglioramento generale delle condizioni atmosferiche grazie al transito di un promontorio mobile di alta pressione (modello ECMWF) che almeno fino a giovedì dovrebbe garantire tempo asciutto e prevalentemente soleggiato. Le temperature tenderanno a portarsi sui valori medi stagionali con nottate ancora fredde al nord dove non mancheranno le gelate notturne anche in pianura. Piuttosto freddo anche sulle regioni centrali, un po’ meno al sud e sulle Isole.

Pubblicità