Equinozio di primavera ed ora legale: ecco quando nel marzo 2019

A marzo ci sono due importanti appuntamenti: torna "ufficialmente" la primavera, con l'equinozio, e torna l'ora legale. Dovremo stare attenti a quando. Ecco le date.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 16 Mar 2019 - 06:00 UTC
ora-legale
Il ritorno della primavera e dell'ora legale: ecco le date.

Nella seconda metà di marzo ci troviamo ogni anno con due appuntamenti importanti. Il primo è l'inizio "ufficiale" della primavera, con l'equinozio, mentre il secondo è il poco amato cambio di ora, che tanti grattacapi crea (ma che ci darà un'ora di luce in più la sera). Vediamo quando saranno questi appuntamenti nel marzo del 2019.

L'equinozio di primavera 2019

L’equinozio di primavera è un momento particolare nella fase di rivoluzione della Terra intorno al Sole: nel giorno dell'equinozio i raggi solari cadono perpendicolarmente all’asse di rotazione della Terra. L’emisfero settentrionale e quello meridionale, vengono raggiunti dai raggi solari con la stessa inclinazione. Questo succede solo due volte l’anno: nel giorno dell’equinozio di primavera, ed in quello d’autunno. Come sappiamo, nel giorno del solstizio succede l'opposto: i raggi solari raggiungono gli emisferi Nord e Sud con il massimo e con il minimo dell'inclinazione.

Nel 2019 la primavera inizia il 20 marzo. L’equinozio di primavera non cade sempre il 20 marzo. Alcuni anni è il 21 marzo, anche se dal 2007 questo evento astronomico si verifica sempre il 20 del mese. In altri anni può cadere il 19 marzo. La variazione è legata al nostro modo di dividere il tempo, con i calendari. Anche se la data varia, l’evento astronomico che si verifica nel giorno dell’equinozio è sempre lo stesso. Inoltre, c’è da aggiungere che in realtà l’equinozio in senso stretto avviene in un momento ben preciso, che quest’anno sarà alle 21.58 (ora UTC).

Cambio dell'ora: quando?

Ed eccoci all'altro appuntamento di marzo da non dimenticare. Il cambio dell'ora. L'ultima domenica di marzo, quest'anno il 31, torneremo all'ora legale abbandonando l'ora solare. Il cambio scatta alle 2 di notte di domenica 31, quindi fra la notte di sabato 30 e la mattina di domenica 31. Improvvisamente ci troveremo alle 3 di notte. Dormiremo un'ora in meno, ma da domenica sera ci sarà un'ora in più di luce, con il tramonto che avverrà in certe aree d'Italia all'ora di cena.

Qualche mese fa si è parlato molto in Europa di una possibile abolizione del cambio d'ora, che da decenni avviene due volte l'anno. Una consulta a livello continentale ha messo in evidenza come, specie nei paesi del Nord, la popolazione preferisca abolire il cambio d'ora. Ancora non sono state prese decisioni ufficiali al rispetto (bisognerebbe per esempio stabilire se usare sempre l'orario solare o quello legale), ed il cambio d'ora continua ad essere un appuntamento che si ripete due volte l'anno. Il prossimo, l'ultima domenica di ottobre 2019.

Pubblicità