ilmeteo.net

Stelle cadenti: da fine luglio ad agosto, ecco dove e quando vederle

A fine luglio l'appuntamento è con lo sciame meteorico delle Delta Aquaridi, mentre ad agosto tornano le Perseidi, le "lacrime di San Lorenzo". Ecco quando e come vedere le stelle cadenti in queste notti d'estate.

In estate è più facile restare di notte ad osservare il cielo, specie se ci troviamo lontano dalle città e da zone con inquinamento luminoso. Dopo il grande spettacolo della cometa Neowise, che a luglio è stata visibile dall'Italia, ecco un nuovo appuntamento imperdibile per gli amanti dell'osservazione del cielo notturno: le stelle cadenti, che altro non sono che sciami meteorici attraversati dal nostro pianeta.

Stelle cadenti: a fine luglio il picco delle Delta Aquaridi

Nelle notti fra il 28 ed il 30 luglio avremo il picco dello sciame meteorico delle Delta Aquaridi, provenienti dalla cometa 96p-Machholz. Sono visibili da metà luglio, ma è in questo finale di luglio che si raggiunge il picco e diventa quindi più facile avvistarle. Fra il 28 ed il 30 luglio si potrà arrivare ad osservare fino a 25 meteore l'ora.

L'osservazione sarà più difficile per via della Luna, che sta crescendo e sta illuminando queste nottate, e bisognerà aspettare quindi la notte inoltrata o addirittura le ore precedenti l'alba per godersi a pieno lo spettacolo. Certamente l'osservazione sarà più appagante in cima ad una montagna, o in zone spopolate senza inquinamento luminoso.

Le stelle cadenti di agosto: le Perseidi

Subito dopo comunque, ecco un altro appuntamento astronomico da non perdere: arrivano le Perseidi. Sono le stelle cadenti di agosto, quelle più famose, conosciute anche come "lacrime di San Lorenzo" perché il picco cade vicino al 10 agosto.

In realtà le Perseidi, questo è il nome di questo sciame meteorico diverso dalle Delta Aquaridi, sono già visibili da metà luglio. Il picco si avrà però fra l'11 ed il 13 agosto. Il 12 agosto sarà il momento di massima intensità dello sciame meteorico attraversato dalla Terra, e quella notte sarà più facile osservare le stelle cadenti perché la Luna sarà calante. Insomma, spettacolo assicurato per chi avrà modo di guardare il cielo stellato.

Nuvole in cielo? Ecco le mappe previsionali

Ci lasciamo con un consiglio: sul sito Meteored Italia, in cui vi trovate, ci sono validi strumenti per chi vuole pianificare una notte di osservazioni: le mappe previsionali ECMWF di copertura nuvolosa. Danno un'idea di quella che potrebbe essere la copertura nuvolosa nelle ore e nei giorni a seguire.