Violento nubifragio su Torino: la grandinata imbianca le strade

Nel pomeriggio del 30 maggio un fortissimo temporale ha colpito Torino. La grandinata ha imbiancato le strade ed ha lasciato oltre 38 mm di accumulo in un'ora.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 31 Mag 2018 - 03:33 UTC

Nel pomeriggio del 30 maggio la città di Torino è stata investita da un violentissimo temporale, accompagnato da una violenta grandinata. In breve tempo alcun strade della città sono state imbiancate dalla grandine caduta al suolo. Il temporale, secondo i dati di ARPA Piemonte, ha rovesciato al suolo oltre 38 mm in un'ora presso la stazione Vallere.

Dipendendo dalle zone del capoluogo piemontese, l'accumulo di pioggia è stato anche maggiore, fino a 40 mm ed oltre. A causa del violentissimo nubifragio, il traffico cittadino si è fermato per alcune decine di minuti: la visibilità era infatti ridotta al minimo a causa della violenza della pioggia e della grandine. Ci sono stati anche locali allagamenti di scantinati e zone ribassate, sottopassaggi e strade. Si segnalano anche cadute sulla rete elettrica, con black out di alcuni minuti.

L'arrivo del temporale è stato accompagnato da un brusco abbassamento delle temperature, che fino a poco prima avevano sfiorato i 25°C. Un forte temporale ha colpito ieri pomeriggio anche la zona di Vercelli.

Il Piemonte è in allerta anche oggi, come altre regioni d'Italia, per forti temporali. L'Italia sta vivendo giornate con temperature tardo-primaverili, con massime oltre i 25°C, ma è interessata anche da numerosi temporali che possono essere localmente violenti.

Il mese di maggio ha fatto segnare sulla regione accumuli di precipitazione molto importanti, specie sull'arco alpino, dove a metà mese è tornata anche la neve. Secondo ARPA Piemonte, sulle Alpi del cuneese ci sono stati oltre 350 mm di accumulo.

Pubblicità