StoreWindows10

Perché le api sono così importanti?

Il 20 maggio si celebra la giornata mondiale delle api, indetta dall'ONU per ricordare l'importanza di questi insetti oggi fortemente a rischio. Perché sono così importanti le api e perché sono sempre più minacciate?

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 20 Mag 2018 - 08:39 UTC
ape-apicoltura-impollinazione
Il 20 maggio è la giornata mondiale delle api: ecco perché sono così importanti questi insetti

Domenica 20 maggio si celebra in tutto il mondo la prima giornata mondiale delle api, indetta dall’ONU per sottolineare l’importanza di questi insetti per il mantenimento della biodiversità. Le api sono infatti fortemente a rischio per via dei cambiamenti climatici e per l’enorme impatto dell’uomo sull’ambiente.

L’uso di pesticidi in agricoltura e l’aumento dell’inquinamento, hanno causato una riduzione enorme nel numero di questi insetti nel mondo. L’allarme è elevatissimo, ed il fatto che anche l’ONU abbia creato una giornata apposita da dedicare alla salvaguardia di questi insetti è un segnale di come la preoccupazione sia elevata. D’altro canto, in questa situazione di emergenza, le azioni per proteggere le api si moltiplicano.
Ma perché le api sono così importanti?

L'importanza delle api

Le api hanno un ruolo importantissimo nel mantenimento della biodiversità e nella conservazione della natura. Sono insetti impollinatori, cioè permettono l’impollinazione e di conseguenza la formazione dei frutti, trasportando il polline da un fiore all'altro. Attraverso questa attività garantiscono la presenza di specie vegetali diverse fra loro, un elemento importantissimo per la salute della natura.

È proprio grazie alle api se disponiamo di buona parte della frutta e verdura che mangiamo.
Insomma, la produzione del miele non è il motivo per cui è importante salvaguardarle: è in gioco qualcosa di molto più grande.

Cambiamenti climatici ed inquinamento, i principali nemici delle api

Tuttavia, proprio la ripresa della tradizione millenaria di produzione del miele, l’apicoltura, sta permettendo in molte zone del mondo e dell’Italia di salvaguardare questi insetti. La ripresa della tradizione dell’apicoltura e la salvaguardia di questi insetti attraverso una serie di azioni, insieme alla riduzione dell’uso di pesticidi e alla rinaturalizzazione degli spazi, contro l’avanzata dell’inquinamento, sono tutte misure fondamentali per fare in modo che le api non scompaiano.

Pubblicità