Rischio medicane fra Sardegna, Sicilia e Calabria? Le video previsioni

Preoccupa il ciclone afro-mediterraneo in movimento verso Sicilia e Sardegna. All'opposto, nord e centro sono invece sotto influenza anticiclonica. Ecco le video previsioni con la tendenza per i primi di novembre.

Nonostante la perturbazione in transito le temperature sono ancora da ottobrata al centro sud, sfiorati i 30°C ieri in Sardegna, 26°C a Catania in Sicilia, toccati i 24°C anche al nord, a Bologna. Oggi come vedete dalle nostre video previsioni al nord dominano grigiori con colori autunnali. Una debole perturbazione si sta allontanando, da radar meteo si osservano piogge fra la Romagna e le Marche e un rovescio che si avvicina a Napoli.

Le temperature elevate sono un elemento che può contribuire ad intensificare il ciclone che dal nord Africa risalirà fra sabato 23 e domenica 24 verso il canale di Sicilia. Questo ciclone, che potrebbe assumere anche per il calore rilasciato dal mare caratteristiche di medicane, interesserà marginalmente la Sardegna e più direttamente la Sicilia e anche la Calabria.

Più in dettaglio, sabato al nord giornata grigia con deboli piogge sull’Emilia Romagna, sole sulle Alpi con mare di nubi basse nelle valli. Al centro piogge fra Marche e Abruzzo, qualche rovescio o temporale anche nel Lazio. Al sud variabile, con rovesci fra Sardegna e Sicilia occidentale nel pomeriggio-sera e nubi in aumento da sud sulle isole Pelagie, con rinforzo del vento e mare che va verso la burrasca. Informatevi attentamente sia sugli allerta meteo sia sugli allerta di protezione civile che potrebbero emettere i centri funzionali regionali.

Domenica l’occhio del ciclone transiterà nei pressi di Lampedusa, Linosa e Pantelleria, con forti temporali su queste zone in mattinata, quindi dal tardo pomeriggio le precipitazioni si accentueranno sulle coste orientali, soprattutto ioniche, della Sicilia e sulla Calabria. Piogge e temporali anche in Sardegna meridionale, specie sul versante tirrenico. Al nord e gran parte del centro domenica spazi di sole con foschie mattutine, fresco al mattino e mite di giorno.

Lunedì ancora forte maltempo fra Sicilia orientale e Calabria, con piogge in risalita fin verso la Campania. Al nord e al centro stabile ma spesso grigio, per strati bassi, foschie e anche nubi alte che risalgono per il suddetto ciclone.

Dando uno sguardo fra fine ottobre e inizio novembre, quello che appare chiaro è che non ci sono presupposti per arrivi di aria fredda, al nord dovrebbe dominare l’alta pressione, al sud e al centro incertezza su altre depressioni.