ilmeteo.net

Inizia l'estate meteo: poderosa ondata di caldo, poi nuovi temporali

Oggi è il primo giorno dell'estate meteorologica e già le temperature sono roventi, questa seconda ondata di calore è causata da un promontorio di alta pressione di origine nord-africana che punta diretto verso l'Italia, registrati ieri 35°C a Catania.

caldo italia
Nuova ondata di calore con picchi di 40°C in Italia.

Alta pressione di origine nord-africana di nuovo all’attacco dell’Italia: nella giornata di ieri, 31 maggio, ultimo giorno prima dell’inizio dell’estate meteorologica, il caldo si è fatto sentire al Centro-Sud e nei prossimi giorni raggiungerà tutto il Paese.

Caldo intenso: 35°C ieri a Catania e siamo solo all’inizio

Inizia oggi mercoledì 1 giugno l’estate meteorologica e già stiamo facendo i conti con la seconda ondata di calore, quest’anno la stagione calda è arrivata in anticipo: registrati ieri 35°C all’aeroporto di Catania in Sicilia e Decimomannu (CA) in Sardegna, 34°C a Trapani, 33°C a Brindisi, Foggia, Ustica, 32°C a Lamezia Terme e Pantelleria, 31°C a Reggio Calabria, Lecce, Messina, Crotone, Caserta, mentre Firenze, Napoli, Salerno, Frosinone, Cagliari, Latina e Roma hanno raggiunto i 30°C. Questa nuova ondata di calore si fa strada verso nord e nei prossimi giorni queste temperature le registreremo al Settentrione, mentre al Sud potremo toccare i 40°C.

Previsioni meteo 2 giugno: poderosa ondata di caldo in arrivo

Le previsioni meteo per domani giovedì 2 giugno vedono protagonista l’anticiclone nord-africano su gran parte dell’Italia: in mattinata il cielo si presenterà sereno da Nord a Sud a parte locali addensamenti su Ponente Ligure e sulle zone di confine dell’arco alpino, mentre durante il pomeriggio si svilupperanno temporali di calore sulle Alpi in rapido dissolvimento nel corso della serata.

La ventilazione sarà piuttosto debole e a regime di brezza con locali rinforzi di Maestrale sul Mar Ionio che risulterà mosso al largo, calmi o poco mosso gli altri mari. Temperature in aumento con valori superiori ai 35°C in Sicilia e nelle zone interne della Sardegna, andremo oltre i 30°C su gran parte del Centro, Pianura Padana e nelle conche alpine.

Previsioni meteo venerdì 3 giugno: caldo in intensificazione

Le previsioni meteo per venerdì 3 giugno vedono l’anticiclone nord-africano ancora protagonista sulle nostre regioni meridionali, mentre velature del cielo interesseranno Sardegna, Umbria, Toscana ed Emilia-Romagna.
Attenzione ai temporali che si svilupperanno sull’arco alpino già dalla tarda mattinata con rischio grandinate ed improvvisi acquazzoni pomeridiani su Piemonte, alta Lombardia, Trentino Alto Adige e Bellunese.

Temperature ancora molto alte al Centro-Sud e in Emilia-Romagna con valori prossimi ai 30°C al Nord, dove avremo una lievissima diminuzione durante il giorno, ma in compenso aumenteranno le temperature minime della notte, mentre al Centro la città più calda sarà Roma con un clima davvero rovente. L'intensa ondata di calore continua ad interessare le nostre regioni del Sud ed il caldo si farà sentire anche in Appennino con temperature ben al di sopra della media del periodo anche di 10°C.

Prevista anche una importante irruzione di povere del Sahara sull'Italia, proprio nei giorni di massimo caldo. Qui sotto, i modelli meteo.

Previsioni meteo weekend: l’anticiclone africano non molla la presa

Le previsioni meteo per questo weekend vedono l’alta pressione di origine nord-africana protagonista sull’Italia che determinerà caldo intenso da Nord a Sud con isolati temporali di calore più frequenti nella giornata di domenica 5 giugno su Valle d’Aosta, Alpi piemontesi e lombarde, in possibile estensione nel tardo pomeriggio alle zone di pianura limitrofe.

Tra le città più calde avremmo Bolzano, Bologna, Firenze, Roma, Perugia, Napoli, Bari, Foggia, Lecce, Catanzaro, Catania e Palermo, dove raggiungeremo i 35°C e in alcuni casi delle città del Sud potremo sfiorare i 40°C.

Quanto durerà questo caldo?

Questa nuova ondata di calore è destinata a durare almeno fino ai primi giorni della prossima settimana. Al Nord giungeranno i primi temporali lunedì 6 giugno ed i fenomeni più intensi colpiranno duramente la Pianura Padana, dove l’aria calda ed umida presente nei bassi strati andrà a scontrarsi con un flusso di correnti più fresche in arrivo da nord: le conseguenze saranno simili a quelle verificatisi lo scorso weekend e molto probabilmente ancora più intense a causa di un maggiore riscaldamento diurno, una maggiore quantità di umidità presente nell’aria ed una temperatura dei mari decisamente più alta.

Tornano i temporali e la grandine?

Tra lunedì 6 e martedì 7 giugno si formeranno violenti temporali su gran parte del Nord e in successiva estensione al centro Italia, con particolare riferimento alle zone appenniniche e al versante adriatico: con molta probabilità i temporali saranno associati a forti raffiche di vento con rischio trombe d’aria o piccoli tornado e violente grandinate.