StoreWindows10

Meteo, come sarà l’inverno 2018/2019?

A parte la pioggia e gli eventi meteo estremi, dal punto di vista climatico è stata una stagione autunnale piuttosto calda. Come sarà l’inverno?

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 01 Dic 2018 - 07:00 UTC
neve-roma-2018
La neve a Roma imbianca la cupola di San Pietro la mattina del 26 febbraio 2018 (foto di: Fabrizio Fedeli)

Aspettiamo i dati ufficiali, ma in generale è stato un autunno 2018 caldo, con temperature massime sopra la media. Dopo un autunno così, che dicembre avremo? Come detto già nell’articolo sulle previsioni stagionali per dicembre, i modelli meteo che effettuano previsioni a lungo termine vanno presi con le molle e sono soggetti a incertezze elevate. Disegnano però un trend, e sono il risultato di studi avanzati e dell’incrocio di una enorme quantità di dati che abbiamo a disposizione grazie alla tecnologia.

L'inverno che viene

Secondo il centro europeo ECMWF potrebbe essere un inverno nella media del periodo, quello 2018-2019. In sostanza, a parte le anomalie di dicembre (che però astronomicamente rientra ancora in buona parte nella stagione autunnale), gennaio e febbraio del 2019 faranno registrare in Italia valori nella media. A marzo invece le cose potrebbero cambiare, con temperature più alte della media su praticamente tutto il territorio nazionale. Per quanto riguarda le precipitazioni invece, il modello del centro europeo prevede un gennaio perlopiù secco, con meno pioggia della media, e un febbraio più piovoso. A marzo ci sarebbe una situazione più variegata, con zone più piovose ed altre nella media.

Previsioni stagionali a parte, l’unica risposta alla domanda “come sarà l’inverno del 2018-2019” arriverà nelle prossime settimane. L’inverno dello scorso anno ci ha regalato nevicate anche in zone dove solitamente nevica di rado, come Napoli e Roma. Staremo a vedere cosa accadrà nella stagione che si sta per aprire. Inverno, lo ricordiamo, è una parola che affonda le sue radici in un passato antichissimo, e indica “freddo”, “neve”. Bisognerà vedere se quest’anno sarà all’altezza del suo antico nome. Di certo, i dati sul riscaldamento globale in atto non sono incoraggianti. Proprio a dicembre si terrà un importante vertice mondiale sul clima, in Polonia, che cercherà di limitare i cambiamenti climatici causati dalle attività umane.

Pubblicità