ilmeteo.net

Meteo Italia, anticiclone e freddo: cosa accadrà nei prossimi giorni?

Mentre al nord si aggrava la siccità una vasta alta pressione bloccherà il passaggio alle perturbazioni anche se nel week-end arriveranno le piogge sulle isole maggiori e aria fredda da est.

PREVISIONI METEO
Il clima si mantiene di stampo invernale in Italia. Nord ancora a secco, pausa sulle regioni centromeridionali dopo le nevicate, piogge in arrivo su Sicilia e Sardegna nel week-end

Questo inizio di primavera meteorologica continua ad avere caratteristiche invernali. Nei giorni scorsi abbiamo assistito a diversi episodi nevosi nelle regioni centrali adriatiche e meridionali con fiocchi fino a bassa quota. Fino a venerdì non sono attese nuove precipitazioni significative in tutta l’Italia ma per il weekend si va profilando un peggioramento del tempo sulle isole maggiori e un nuovo ingresso di correnti fredde orientali a partire dalle regioni adriatiche e ioniche.

L’inverno non molla ancora la presa

Insomma l’inverno non vuole ancora cedere il passo alla primavera anche se più che altro dal punto di vista termico: la configurazione atmosferica in atto convoglia aria molto fredda e umida verso l’est Europa, la Turchia ed il Mediterraneo orientale mentre l’Italia si trova in gran parte protetta all’interno del promontorio anticiclonico anche se a tratti interessata dalle masse fredde.

Siccità infinita al nord

L’attuale configurazione dei campi di pressione in quota, che possiamo descrivere come una sorta di omega, non farà altro che allungare ancora per molto tempo la quasi totale mancanza di piogge e nevicate che dall’inverno meteorologico appena concluso affligge pesantemente il nord Italia e in seconda battuta le regioni centrali tirreniche.

Se a nordest dal 10 dicembre ad oggi almeno tre episodi significativi hanno in parte mitigato il gran secco, a nordovest la situazione è di vera emergenza al netto di modestissimi episodi associati ad effetti di sbarramento rispetto alle correnti orientali limitati ai settori esposti di Alpi e Prealpi occidentali.

Cosa accadrà nei prossimi giorni

Al momento abbiamo a che fare con un’ondulazione di Rossby definita da un cavo d’onda atlantico che lambisce le isole Azzorre, da un vasto promontorio di alta pressione esteso dall’Algeria al Mar Baltico e dal conseguente cavo d’onda più a oriente disposto tra la Russia interna ed il Mediterraneo orientale (modello ECMWF). Nel week-end una depressione tenderà a formarsi in prossimità delle isole Baleari determinando un peggioramento del tempo sulle nostre isole maggiori. Con questo tipo di circolazione non aspettiamoci però l’arrivo di sistemi perturbati atlantici ben strutturati e consideriamo la possibilità di ricevere ancora, a fasi alterne, folate di aria fredda dalle zone orientali.

Previsioni: sole, freddo ma piogge su Sardegna e Sicilia nel week-end

Giovedì e venerdì sole quasi in tutte le regioni italiane salvo qualche eccezione: oggi, giovedì, nubi irregolari al sud, su Liguria e zone pedemontane occidentali del Piemonte, su Sardegna e Sicilia. Non sono attese precipitazioni degne di nota ma non vanno escluse deboli piogge e deboli nevicate a quote basse sulla Puglia.

Venerdì si avvicina la depressione da ovest anche se non riuscirà a sfondare le difese anticicloniche. Sarà però in grado di portare maggiore nuvolosità sul Piemonte occidentale dove, in collaborazione con deboli venti freddi orientali, potrebbe verificarsi qualche sporadica e debole pioggia o nevicata a quote quasi pianeggianti. Parziale aumento di nuvolosità irregolare su tutta l’Italia, soprattutto quella di tipo medio-basso, localmente più consistente sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sicilia orientale dove in serata o nottata non si escludono locali deboli piogge.

Il peggioramento del week-end su Sardegna e Sicilia

Con il temporaneo cedimento della pressione previsto sul Mediterraneo occidentale l’area tra il Golfo del Leone e la Sicilia dovrebbe diventare zona di contrasto con maggiore disponibilità di umidità.

possibilità di piogge deboli o moderate in genere, fino ad abbondanti sulla Sardegna orientale

Sabato si assisterà così ad un aumento della nuvolosità su Sardegna e Sicilia con possibilità di piogge deboli o moderate in genere, fino ad abbondanti sulla Sardegna orientale. Continuerà anche sul Piemonte occidentale l’effetto stau con nubi a ridosso dei rilievi e deboli nevicate fino al piano. Cielo da irregolarmente nuvoloso a poco nuvoloso su tutte le altre regioni. Domenica continuerà a piovere sulla Sardegna, dove gli accumuli complessivi potrebbero localmente superare i 50 mm sul settore est. Piogge deboli o moderate al mattino anche sulla Sicilia dove, tuttavia, il tempo tenderà poi a migliorare. Cielo poco nuvoloso sulle altre regioni.