ilmeteo.net

Meteo: ancora grande caldo, poi arrivano i temporali. Come sarà Ferragosto?

Siamo al culmine di un nuovo acuto del caldo, attesi oggi e domani nuovi picchi di 40°C, ecco dove. Domenica irrompono temporali, si avvicina una crisi dell’onda di calore persiste da maggio o avremo una nuova onda di calore a Ferragosto? Facciamo chiarezza.

Temporale con fulmini suggestivi sulla rocca di Soave (VR). Fra domenica e lunedì saranno proprio le zone Alpine e prealpine del nordest le più interessate dai temporali, con sconfinamenti in pianura.

Silente ma certo avvertito, il caldo rialza la colonnina del mercurio in molte stazioni meteo. Ormai non fanno più notizia 40°C a Firenze, ripetuti di nuovo ieri nella temperatura massima. Il caldo più intenso è al nord e al centro, con diffusi valori di 36-38°C in pianura e altrettanto al centro e anche Sardegna. Estate e caldo anche al sud, ma con valori meno alti, in genere entro i 32-35°C.

Ancora una volta è degno di nota il caldo in quota, Plateau Rosà a 3500 m tocca i +12°C e lo zero termico è fra 4500 e 4900 metri. Insomma, non si può neanche parlare forse di nuova ondata di caldo, il caldo è sostanzialmente ininterrotto da maggio. E ora, cosa succede?

Situazione sinottica: grande caldo, specie al centro-nord

Siamo al culmine di una nuova espansione, in quota, dell’anticiclone africano. Un po’ meno intensa delle precedenti, non dovrebbe portare record neanche stagionali, ma ancora oggi e domani determinerà gran caldo specie al centro nord.

Al suolo il massimo barico ora si sposta su Gran Bretagna ed Europa occidentale, mentre tornando in quota notiamo fra sabato e soprattutto domenica un’ondulazione in quota con ingresso di isoterme più fresche a 500 hPa. Ne conseguirà una fase temporalesca con attenuazione del caldo.

Guardando alla settimana che conduce al Ferragosto però sembra che nuovamente torni padrona l’alta pressione subtropicale, con nuova risalita delle temperature specie da metà settimana.

Weekend con temporali specie domenica

Sabato mattina bel tempo e sereno su tutta la penisola. Pomeriggio soleggiato e caldo al centro sud, mentre al nord su Alpi e Appennino sarà un rapido fiorire di nubi torreggianti, con temporali anche forti specie al nordest. Probabili alcuni sconfinamenti nella pianura prealpine veneta e Friulana e in parte Lombardia occidentale. Sulle città padane però ancora molto caldo, con 36-38°C diffusi.

Al centro molto caldo, ancora con 37-39°C nelle grandi città, al sud si sta sui 33-35°C. Domenica giornata instabile con temporali anche fin dal mattino al nord, non solo sulle Alpi; probabili forti temporali anche in varie zone della Valpadana.

Rischio di grandine e di colpi di vento di downburst. Rinfresca relativamente, con massime sui 30°C.

Anche al centro compaiono temporali, nel pomeriggio in Toscana e in Appennino centrale. Sulle coste in genere bel tempo. Sardegna e sud Italia con Sicilia invece baciate dal sole, anche se a guardare in dettaglio potrebbero aversi locali rovesci in interno Sardegna e attorno alla zona Etnea della Sicilia e Aspromonte in Calabria.

Densità di fulmini prevista domenica mattina dal nostro modello su base ECMWF. Attenzione al nord ed in particolare in Emilia Romagna, ma i temporali interesseranno nel transito tutto il nord. Lunedì crisi temporalesca in Appennino centro meridionale.

Lunedì instabile al nordest, martedì al sud.

Lunedì avremo temporali ancora sul nordest, principalmente sulle zone Alpine, Dolomiti in particolare e localmente su Appennino emiliano romagnolo. Nuvolosità variabile con schiarite sul resto nord.

Al centro e al sud sereno variabile sulle coste e zone prospicienti, con mare molto caldo, mentre lungo la dorsale appenninica formazione di vari temporali nel pomeriggio.

Martedì al nord più stabile, anche se lungo le Prealpi ancora si avranno cumuli e locali rovesci, temperature estive ma più umane, 30-32°C. Al centro e Sardegna si fa largo il sole, tranne in Appennino abruzzese e Molise dove rifioriscono temporali nel pomeriggio. Al sud temporali anche forti specie sulle zone interne, ma con sconfinamenti fin sulle coste specie in Puglia. Temporali anche nel basso Tirreno e localmente verso la Sicilia orientale.

Ancora caldo al centro, 34-36°C nelle città, mentre al sud stiamo sui 32-34°C.

Da Mercoledì caldo in aumento

A metà settimana il tempo si fa più stabile, anche se giovedì qualche rovescio potrebbe comparire sulle Alpi nordoccidentali. Temperature più sopportabili ma già in risalita a 32-34°C al nord, al centro restano spesso sui 35°C, sud 31-34°C.

Venerdì giornata più variabile quanto a nubi, ma sostanzialmente senza rovesci, ad esclusione di episodi locali in montagna. Temperatura però che torna verso i 36°C al nord e al centro. Ulteriormente più caldo poi sabato, con possibile nuovo picco di caldo, anche se meno intenso dell’attuale.

Le incertezze di Ferragosto: come potrebbe andare?

Mappe meteo ancora incerte per domenica 14 e il giorno di Ferragosto, lunedì 15 agosto. I modelli alternano run che propongono un’onda di caldo a ipotesi di fase più instabile con temporali frequenti. Da sottolineare che nella prima ipotesi sarebbero comunque presenti temporali sull’arco Alpino, mentre per la seconda non si tratterebbe della classica burrasca di fine estate.

Tuttavia, le tendenze per metà e fine mese appaiono orientate al caldo, ed anzi oggi si consolida l'ipotesi proprio di una ennesima ondata verso Ferragosto, con breve transito di temporali al nord proprio il giorno del 15 agosto. Seguiteci per dettagli e conferme.