Meteo, torna l’inverno al nord. Rischio gelate tardive, ecco dove

Dopo un inizio aprile mite ora il mese mostra il suo lato talvolta invernale. Nevica sulle alpi orientali e in Appennino. Preoccupa il calo temperature minime atteso col miglioramento, con nuove brinate. I dettagli nelle previsioni in diretta video.

Giornata tardo invernale al nord est con pioggia e anche neve in montagna e collina, ampie schiarite al nord-ovest riparato dalle Alpi. Complice il posizionamento di un anticiclone fra la Germania è la Scandinavia affluisce aria fredda di origine in parte artica. La presenza di una depressione al suolo sul medio alto Adriatico con una saccatura in quota rende più poi perturbato il tempo al nordest e buona parte del centro Italia.

Da mercoledì il sistema perturbato si allontana, ma le schiarite faranno abbassare le temperature minime, con rischio di altre gelate tardive. Importante dunque dettagliare la previsione, così da mettere in atto opportuni metodi di difesa dai danni all'agricoltura.

Le temperature scenderanno, di notte, attorno a zero gradi in pianura padana, con locali valori anche a -1,-2°C e in alcune zone formazione di brina. Temperature prossime a indurre rischio locali gelate anche nelle pianure e conche del centro, e al sud nelle località montane e collinari.

Al sud si risentirà invece, fra giovedì e venerdì, di un fronte in risalita dal nord Africa, con piogge fra Sicilia e Sardegna e vento da est anche forte in Sicilia.

Temperature in aumento nel fine settimana, con una possibile nuova perturbazione al nord. Resterà però relativamente fresco, per ora nessun ritorno di caldo precoce in vista.