ilmeteo.net

Meteo, torna il maltempo: neve a bassa quota e temperature in calo

Nuovo impulso di aria fredda sull'Italia: si formerà una circolazione depressionaria sul basso Tirreno che porterà maltempo in molte zone, attiverà venti di Bora e Maestrale dando luogo ad una seconda irruzione di aria fredda sul nostro Paese. Si prevedono nevicate in Appennino e temperature in calo

La bora a Trieste.

Un nucleo di aria fredda proveniente dal nord Europa sta per interessare il nostro Paese determinando un nuovo brusco calo delle temperature e la formazione di una circolazione depressionaria sul basso Tirreno che richiamerà fredde correnti settentrionali che spazzeranno la penisola.

Primo freddo con temperature sotto la media

La nuova settimana è iniziata con un brusco calo delle temperature minime a causa della prima irruzione di aria fredda della stagione iniziata giovedì scorso.

Gli ampi rasserenamenti di questa mattina hanno consentito una forte dispersione del calore nei bassi strati con conseguente calo delle temperature minime.

Le prime gelate hanno interessato le vallate interne appenniniche già nella giornata di ieri, mentre oggi la diminuzione delle temperature minime ha interessato gran parte del Paese: Bolzano, Arezzo ed Aosta le città più fredde con soli 4°C all’alba, 6 °C a Milano, Firenze e Guidonia Montecelio ( 89 m. s.l.m) a pochi chilometri da Roma, 7°C a Forlì, Frosinone, Ferrara, Campobasso, Verona ed anche sulla costa romagnola, come nel caso di Cervia.

Nuovo impulso di aria fredda: Italia spazzata da venti freddi da nord

La giornata di domani mercoledì 13 ottobre sarà caratterizzata da una nuova irruzione di aria fredda che attiverà forti venti di Bora sull’alto Adriatico e Grecale sul resto del Paese.

Le temperature massime sono previste in diminuzione e si formerà una circolazione depressionaria sul basso Tirreno che darà luogo ad una fase di forte maltempo su Calabria e Sicilia dove si prevedono forti piogge, mareggiate e possibili nubifragi.

Si formerà una circolazione depressionaria sul basso Tirreno che darà luogo ad una fase di forte maltempo su Calabria e Sicilia

Le regioni del versante adriatico saranno interessate da temporali fin dal mattino sulla Romagna in estensione a Marche, Abruzzo, Molise e Puglia nel corso della giornata quando si attiveranno correnti di Grecale che accompagneranno questa nuova irruzione di aria fredda.

In Sardegna prevarrà la Tramontana con possibili temporali sulla parte meridionale dell’isola.

Previsioni meteo 14 ottobre: burrasca di Grecale sullo Jonio, maltempo in Sicilia

Le previsioni meteo per giovedì 14 ottobre vedono un generale miglioramento delle condizioni del tempo su gran parte del Paese, il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso quasi ovunque, ad eccezione di Calabria e Sicilia dovrà avremo nubi compatte con residui piogge sulla provincia di Reggio Calabria e temporali sulla costa tirrenica siciliana.

Deboli nevicate sono previste sulle zone di confine dell’Alto Adige, dove il clima sarà già da pieno inverno, inoltre soffieranno venti di Bora sull’alto Adriatico, Grecale sul resto del Paese con forti raffiche sullo Jonio che risulterà agitato.

Continuerà la fase di maltempo sulla Sicilia dove il cielo si presenterà nuvoloso e si formeranno dei temporali sulla costa tirrenica.

Previsioni meteo 15 ottobre: torna al sole, ma il clima si mantiene freddo

Le previsioni meteo per venerdì 15 ottobre indicano un nuovo calo delle temperature minime con gelate che torneranno ad interessare le zone interne appenniniche del centro Italia e le vallate alpine.

Il cielo si presenterà sereno al Centro-Nord con locali addensamenti nelle zone interne abruzzesi, sul Salento e in Sicilia, subentrerà il Maestrale che spazzerà le nostre regioni meridionali e la Sardegna.

Previsioni meteo weekend: fresco ma soleggiato

Le previsioni meteo per sabato 16 ottobre vedono un graduale aumento della nuvolosità sulla Sardegna dove non si esclude la possibilità di brevi piovaschi, locali addensamenti al Sud, alternati da ampie schiarite. I venti da nord continueranno ad interessare basso Adriatico, Ionio e Canale di Sicilia, mentre le temperature minime si manterranno ben al di sotto della media del periodo.

Domenica 17 ottobre l’alta pressione garantirà bel tempo su gran parte del nostro Paese, da segnalare locali addensamenti su medio e basso Adriatico, ma con basso rischio di piogge, il tutto in un contesto stabile e soleggiato e temperature minime al di sotto della media.