ilmeteo.net

Nell'Artico c'è un preoccupante aumento di fulmini e temporali

Il preoccupante aumento del numero di fulmini e temporali nell'Artico preoccupa gli scienziati e indica che la crisi climatica potrebbe accelerare molto più velocemente di quanto immaginassimo in precedenza.

fulmini artico
Un forte aumento del numero di fulmini e tempeste artiche nel 2021 preoccupa gli scienziati e mostra che la crisi climatica sta peggiorando.

I fulmini nelle regioni artiche sono rari, specialmente a latitudini superiori a 80 gradi. In queste regioni, le basse temperature, o l'atmosfera secca e molto stabile, rendono estremamente raro il formarsi di un temporale, e di conseguenza di fulmini. Una ricerca ha stabilito che il numero di temporali nell'Artico è triplicato dal 2010, a causa dell'aumento delle temperature nella regione. Ma questo è nulla in confronto a quello che è stato osservato nel 2021. Secondo i rapporti di Vaisala, una società globale di monitoraggio ambientale, solo l'anno scorso nell'Artico sono stati rilevati ben 7.278 fulmini, un numero spaventosamente alto per questa regione.

Il fatto che un numero così elevato di fulmini sia stato rilevato nell'Artico nel 2021 indica che si stanno verificando rapidi cambiamenti nel clima della regione. I fulmini si verificano durante temporali causati dall'instabilità atmosferica, che richiede condizioni di umidità. I fulmini si verificano nelle tempeste causate dall'instabilità atmosferica, che richiedono aria calda e umida.

L'aumento sembra indicare quindi che la regione, prevalentemente ghiacciata, si sta scaldando. Secondo Chris Vagasky di Vaisala, i temporali si stanno sviluppando sulla Siberia per poi spostarsi a nord attraverso l'Oceano Artico. Non era comune, fino a pochi anni fa, che nella regione si osservassero masse di aria calda e umida.

Il clima nell'Artico sta cambiando molto più velocemente del resto della Terra - Chris Vagasky, Vaisala.

Ogni luogo nel mondo ha il proprio clima, influenzato da una serie di fattori. Ma quello che succede nella tua città dipende anche da come si sta comportando l'atmosfera in altre parti del mondo. Pertanto, i cambiamenti nell'Artico possono causare eventi significativi in tutto il mondo, anche in Italia. Inoltre, il fulmine di per sé è anche una seria minaccia. Le comunità che vivono nella tundra e nelle regioni più fredde del globo non hanno mai dovuto fare i conti con i fulmini e la loro stessa esistenza potrebbe essere minacciata, per non parlare di tutte le infrastrutture a rischio di danni.

I ricercatori hanno anche scoperto che l'anno scorso gli incendi causati dai fulmini hanno bruciato enormi estensioni di territorio negli Stati Uniti. Poiché c'è stato anche un aumento significativo dei fulmini in America, si prevede che gli incendi diventeranno ancora più frequenti nel 2022. L'impatto del cambiamento climatico va ben oltre la temperatura e, ogni anno che passa, si mostra con maggior evidenza. Per quanto cerchiamo di non alzare lo sguardo, la “meteora” si sta avvicinando a noi e sta diventando sempre più visibile. Dobbiamo agire, e in fretta.