Maggio più fresco in Italia, ma nel mondo ancora un record di caldo

Il maggio del 2019 resterà nella memoria come un mese particolarmente fresco e piovoso. A livello globale però, maggio ha fatto registrare un nuovo record di caldo.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 07 Giu 2019 - 07:05 UTC
maggio-2019-fresco
Il maggio del 2019 verrà ricordato come uno dei più freschi degli ultimi decenni, ma solo in Italia e parti dell'Europa.

Il maggio del 2019 è stato un mese particolarmente fresco e piovoso rispetto alla media dei mesi di maggio passati, in Italia. Nevicate fino a bassa quota il 5 e 6 maggio in Emilia-Romagna, abbondante neve su Alpi e Appennini fino a mese inoltrato, continui fronti piovosi che si succedevano senza tregua, giornate con temperature massime diversi gradi al di sotto dei 20°C, sono state la norma in questo mese pazzo.

Maggio 2019 fresco e piovoso in Italia

Maggio solitamente è il mese delle prime giornate al mare, ma quest'anno le cose sono andate diversamente. Lo dicono i dati: è stato uno dei mesi di maggio più freschi degli ultimi decenni. Come riporta la rivista di meteorologia Nimbus, era dal 1991 che non si registrava un maggio così fresco in Italia. Eccezionale anche lo scarso soleggiamento, con una copertura nuvolosa continua.

Qualcuno ha pensato bene di usare questi dati per cercare di smentire l'evidenza scientifica del riscaldamento globale in atto, e per cercare di smentire la crisi climatica in atto. Una crisi climatica causata dalle continue emissioni di CO2 nell'atmosfera e resa evidente da migliaia e migliaia di dati. Il maggio del 2019 non cambia di un millimetro questa evidenza, anzi, la conferma.

Visione globale: maggio 2019 uno dei più caldi a livello globale

Come sempre infatti, è un discorso di scala e di sistema di riferimento. I cambiamenti climatici in atto sono a livello globale: ciò che succede durante uno specifico mese in una piccola parte del mondo come può essere l'Italia (e in generale l'Europa centrale), non incide sulla media globale. Bisogna allargare il campo, avere uno sguardo di insieme. Ed infatti, proprio in questi giorni, sono usciti i dati climatici di Copernicus il progetto dell'Agenzia Spaziale Europea, a confermare che maggio è stato in realtà uno dei più caldi degli ultimi decenni, a livello mondiale.

La temperatura globale media del maggio 2019 è stata di 0,5°C più alta della media del periodo 1981-2010. Il maggio del 2019 è stato uno dei più caldi dal 1979.

In Europa, maggio molto caldo in Portogallo e Spagna

La media di temperatura inoltre, è stata più alta anche nell'Europa stessa, che è già di per sé il continente più piccolo del mondo. Se in Italia ed Europa centrale le continue depressioni portavano fresco e maltempo, nell'Europa occidentale, in Spagna e Portogallo, si registrava un mese di maggio più caldo della media con massime ben sopra i 30°C. Questa situazione è durata a lungo.

Risulta quindi piuttosto curioso, alla luce di questi dati, qualsiasi tentativo di smontare l'evidenza del riscaldamento globale in atto, una evidenza confermata mese dopo mese, anno dopo anno, da migliaia di dati, grafici, mappe. Un maggio più fresco in Europa centrale, non cambia le cose: quello che conta è la media. E a livello globale, le temperature sono in crescita. Come sempre, bisogna sforzarsi di allargare lo sguardo e di avere una visione che esca dal proprio orizzonte visivo.

Pubblicità