StoreWindows10

Groenlandia, l'iceberg si rompe e crea un mini tsunami

Un enorme iceberg si è fermato proprio davanti al villaggio di Innaarsuit, nella Groenlandia occidentale. Evacuazione per decine di persone e mini-tsunami dopo il distacco di un grosso pezzo di ghiaccio.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 18 Lug 2018 - 06:25 UTC

Preoccupazione a nessun danno per la rottura di un iceberg a poca distanza dalle case, in Groenlandia. È successo pochi giorni fa, presso Innaarsuit, nella Groenlandia occidentale. Un enorme iceberg, alto circa 100 metri, si è arenato nei giorni scorsi di fronte al villaggio, facendo scattare l'evacuazione per diverse decine di persone. Il timore era che il villaggio venisse sommerso dalle onde nel caso in cui la montagna di ghiaccio si spaccasse.

Proprio pochi giorni fa una parte dell'enorme iceberg si è staccata ed è finita in mare, sollevando delle onde che hanno investito il porticciolo e la costa. In realtà la parte staccatasi è molto piccola rispetto all'iceberg. Se si fosse staccato un pezzo più grande le conseguenze potevano essere peggiori.

Fonti del posto dicono che non è inusuale che grossi iceberg si avvicino alla costa, ma di non aver mai visto un iceberg così grande vicino al villaggio.

Negli ultimi anni, a causa del riscaldamento globale causato dalle attività umane, lo scioglimento dei ghiacci artici è andato aumentando. Nell'estate 2017 si è toccato un nuovo record negativo per i ghiacci dell'Artico. Durante l’estate, la superficie ghiacciata dell’Artico è scesa infatti a 4,6 milioni di chilometri quadrati.

Negli ultimi decenni è aumentata anche la presenza di iceberg in Groenlandia, a causa dello scioglimento dei grandi ghiacci artici.

Pubblicità