Imminente peggioramento autunnale sull'Italia

Si concretizzerà nei prossimi giorni un serio peggioramento autunnale. Le piogge bagneranno abbondantemente l'Italia Centro Settentrionale e sulle Alpi arriveranno le prime vere nevicate.

Michele Conenna Michele Conenna 26 Ott 2018 - 09:59 UTC
maltempo-autunno-italia
In arrivo una importante fase di maltempo autunnale.

L'Italia si prepara a vivere una fase prettamente autunnale a causa di un peggioramento che arriverà da ovest e che terminerà, nei prossimi giorni, maltempo su gran parte delle regioni con piogge abbondanti al Centro-Nord mentre al Sud un richiamo umido-sciroccale causerà un aumento delle temperature. Non solo pioggia e vento ma arriverà anche la neve. Su alcune aree delle Alpi si verificheranno le prime vere nevicate della stagione con accumuli che potrebbero superare il mezzo metro.

Il peggioramento vero e proprio inizierà oggi: già da stasera sono previste precipitazioni importanti sulle regioni settentrionali e quindi Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Valle d'Aosta, Friuli e Veneto con quota neve superiore a 2400 mt.

Ma il clou arriverà tra domani e lunedì quando in alcune aree potrebbero cadere più di 100 mm di pioggia. Il maltempo sarà tipicamente autunnale perchè continuerà a far caldo, con temperature sempre superiori alle medie del periodo: soffieranno forti venti di scirocco e al Sud, soprattutto nelle zone tirreniche di Calabria e Sicilia, a fasi alterne si supereranno addirittura i +25°C.

Pioggia torrenziale su molte regioni

Venezia dovrà fronteggiare l’acqua alta, ma l’elemento più pericoloso di questa situazione sarà la pioggia torrenziale che cadrà su molte Regioni (tutto il Nord, le Centrali Tirreniche, la Sardegna e le zone joniche di Calabria e Sicilia) senza sosta, con apporti pluviometrici eccezionali. Uno scenario tipico di fine Settembre, che arriva con oltre un mese di ritardo e durerà a lungo: ecco perchè scatta l’allarme alluvione. Tutti i corsi d’acqua si ingrosseranno rapidamente, complice il caldo che farà piovere anche ad alta quota in montagna.

ecmwf-precipitazioni
Mappa delle precipitazioni previste domani alle 18.00. Le macchie verdi e gialle indicano la neve prevista, le blu e viola le piogge.

Le Regioni più a rischio saranno Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio e Sardegna. In alcune località, tra Domenica e Lunedì avremo oltre 300mm di pioggia.

Sugli Appennini non nevicherà neanche sulle vette più alte, mentre sulle Alpi la quota neve rimarrà sempre superiore ai 2.000 metri, addirittura 2.500 metri al Nord/Est dove lo scirocco in risalita dall’Adriatico porterà masse d’aria più calde e tanta Sabbia del deserto del Sahara. Dalla mappa in basso è possibile vedere le zone che saranno interessate dalle nevicate.

Pubblicità