StoreWindows10

Siberia, un muro di neve avanza sulla città

Lunedì scorso la città russa di Krasnojarsk, in Siberia, è stata investita da un temporale di neve. Il video qui sotto è spettacolare: la città viene letteralmente "inghiottita".

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 15 Nov 2018 - 07:39 UTC

Uno "tsunami" di neve. Così lo hanno battezzato, forse esagerando un po', i media locali. In effetti però, il temporale di neve che ha investito lunedì scorso la città russa di Krasnoyarsk, la terza più grande della Siberia, è stato spettacolare, così come il video che riportiamo qui sopra che testimonia il suo arrivo sulla città.

In pochi minuti il muro di neve avanza sulla città riducendo fortemente la visibilità. Secondo il giornale locale The Siberian Times, quando il temporale è arrivato sulla città le temperature sono scese nel giro di poco tempo dai 3°C ai -6 ºC. La Siberia entra quindi (in ritardo) nella stagione dei freddi invernali.

Nei prossimi giorni parte del grande freddo che è arrivato su questa vasta regione della Russia si sposterà sul continente europeo, canalizzato da un potente anticiclone centrato sulla Scandinavia. L'aria polare continentale si sposterà gradualmente da est verso ovest, facendo finalmente scendere le temperature in Polonia, Germania e Paesi Bassi, luoghi dove nelle ultime settimane l'autunno non si è praticamente visto, e la siccità preoccupa.

Pubblicità