ilmeteo.net

Mega-eruzione del vulcano a Tonga, cos'è rimasto? Il video

Cos'è rimasto dopo la mega-eruzione del vulcano Hunga Tonga–Hunga Ha'apai avvenuto a metà gennaio? Un video mostra l'incredibile potenza distruttrice dell'esplosione.

Il 15 gennaio 2022 l'eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga – Hunga Ha'apai, situato nell'arcipelago di Tonga, nell'Oceano Pacifico meridionale, che era iniziata tre settimane prima, raggiungeva il culmine con una esplosione violentissima. L'esplosione di due mesi fa è stata così violenta da generare uno tsunami - l'allerta ha riguardato paesi anche lontanissimi, dal Giappone al Cile - e un'onda d'urto rilevata dai barometri di tutto il mondo, anche in Europa ed Italia.

L'onda d'urto dell'intensa eruzione vulcanica ha influenzato infatti la pressione dell'aria. I servizi geologici di tutto il pianeta hanno calcolato che l'onda d'urto ha coperto una distanza di oltre 17.000 km intorno al vulcano, ma gli effetti hanno sbalordito i meteorologi di diverse regioni per quello che è stato definito uno "tsunami atmosferico".

Probabilmente quella del 15 gennaio è stata l'eruzione più forte nel pianeta Terra da quella del Pinatubo, che risale al 1991, ed è la più forte avvenuta nel XXI secolo. L'eruzione è avvenuta in un'area del pianeta con pochissimi abitanti, e nell'area dell'esplosione non c'era nessuno - almeno in un raggio di decine di chilometri - al momento dello scoppio. Non abbiamo quindi a disposizione video. Nelle ultime settimane però è stato realizzato un sorvolo nell'area del vulcano Hunga Tonga – Hunga Ha'apai ed un video mostra la forza devastante dell'eruzione.

Dal video che si può vedere qui sopra, si apprezza la potenza dell'eruzione, che ha completamente modificato la geografia dell'isola vulcanica. Sui cambiamenti della geografia dell'isola a seguito dell'evento del 15 gennaio 2022, si può leggere anche il report della NASA, con immagini e ricostruzioni che mostrano bene la potenza di questo evento.