ilmeteo.net

Meteo: maltempo, pioggia e vento, nel weekend neve in pianura

Le previsioni meteo per la settimana in corso vedono maltempo, pioggia, vento e neve a quote sempre più basse. L'inverno inizia a fare sul serio e dopo l'Epifania dovremo fare i conti con un'intensa irruzione di aria gelida che porterà la neve in pianura al Centro-Nord.

Neve su Firenze
Firenze dopo la nevicata del 2012, domenica 10 gennaio la neve potrebbe tornare sul capoluogo toscano

Le previsioni meteo per la settimana in corso sono caratterizzate dalla presenza di una circolazione depressionaria inizialmente posizionata in prossimità della Corsica che continuerà a determinare generali condizioni di maltempo su gran parte del nostro Paese.

Nei prossimi giorni avremo un ulteriore peggioramento delle condizioni del tempo al Centro-Nord con un calo della quota neve, piogge e temporali diffusi anche per l'Epifania e venti moderati di Libeccio.

Nel weekend assisteremo ad un'intensa irruzione di aria fredda di origine siberiana che riporterà la neve in pianura al Nord, questa volta abbondante su tutta l'Emilia Romagna fin sulle coste e per domenica mezza Italia dovrà fare i conti con gelo e neve.

Allerta meteo valida fino alle 24:00 di oggi lunedì 4 gennaio

Il Dipartimento della Protezione Civile, considerate le abbondanti piogge dei giorni scorsi e le nevicate particolarmente consistenti che hanno interessato tutto l'Appennino, ha diramato per oggi lunedì 4 gennaio allerta gialla relativa ad ordinaria criticità per rischio idraulico su pianura bolognese e modenese, bacini dei fiumi Reno, Secchia e Panaro e zone appenniniche limitrofe, bacino del fiume Aniene nel Lazio e Liri più a sud al confine con la Campania.

Il Dipartimento della Protezione Civile, considerate le abbondanti piogge dei giorni scorsi e le nevicate particolarmente consistenti che hanno interessato tutto l'Appennino, ha diramato per oggi lunedì 4 gennaio allerta gialla

Allerta gialla per rischio temporali su tutto il settore tirrenico della Calabria ed aree lucane limitrofe

Allerta gialla relativo ad ordinaria criticità per rischio idrogeologico in Abruzzo nel bacino dell'alto Sangro, dell'Aterno e nella Marsica, Appennino e zone pedemontane piacentine e parmensi, colli bolognesi, bacini costieri settentrionali del Lazio, aree attraversate dal fiume Aniene e Comune di Roma Capitale, più a nord l'allerta meteo riguarda l'intera Regione Toscana e parte dell'Umbria, con particolare riferimento al medio e alto Tevere, lago Trasimeno e fiume Nera.

Previsioni meteo per il 5 gennaio: temporali e quota neve in calo

Le previsioni meteo per il pomeriggio di oggi lunedì 4 gennaio vedono molte nubi su tutto il versante tirrenico con piogge intermittenti e nevicate al di sopra degli 800 metri in Appennino, le uniche schiarite le troveremo sulla Sicilia orientale, sul versante Jonico della Calabria e sul Salento.

Cielo coperto su Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Liguria ed Emilia con precipitazioni sparse, nevose al di sopra dei 400 metri su Piemonte e nell'entroterra ligure, a quote più basse in Valle d'Aosta.

Domani martedì 5 gennaio si prevedono piogge su tutto il nord Italia e nevicate a quote collinari in Appennino, mentre al Centro assisteremo ad un nuovo marcato peggioramento con temporali diffusi su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna e nevicate al di sopra dei 500 metri.

I fenomeni più intensi interesseranno Lazio, Abruzzo, Molise e Casertano con neve oltre i 450 metri come nel caso dei Castelli Romani.

Previsioni meteo Epifania: instabile su Triveneto, Toscana e Lazio , temperature in calo

Le previsioni meteo per il giorno dell'Epifania vedono il ritorno della neve sulle Alpi orientali fino a bassa quota con temporali su Friuli Venezia Giulia, Toscana e Lazio.

Il bacino del fiume Tevere sarà interessato da abbondanti precipitazioni, violenti acquazzoni si abbatteranno su Campania, Basilicata e Calabria tirrenica, mentre in Sicilia avremo molte nubi, ma poche piogge. Da segnalare forti venti di Libeccio sul Mar Ionio con mareggiate lungo le coste esposte.

Previsioni meteo 7 e 8 gennaio: più freddo, piogge in Sardegna, basso Lazio e al Sud

Le previsioni meteo per giovedì 7 gennaio e venerdì 8 gennaio vedono un ulteriore calo delle temperature al Nord con estese gelate notturne su Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige e vallate friulane.
Piogge insistenti bagneranno Sardegna, basso Lazio e gran parte delle nostre regioni meridionali risparmiando solo la Sicilia, su quest'ultima ragione prevarrà il sole.

Meteo weekend: neve in pianura al Centro-Nord, burrasche e temporali al Sud il 9 ed il 10 gennaio

Le previsioni meteo per sabato 9 gennaio vedono la formazione di una circolazione depressionaria in prossimità della Sardegna che determinerà generali condizioni di maltempo su tutto il centro Italia, l'Emilia-Romagna e al Sud.

Avremo piogge e temporali diffusi sul versante tirrenico, venti di Bora sull'alto Adriatico, Grecale sul Mar Ligure, temperature in sensibile calo e neve dalla sera su Emilia Romagna, entroterra marchigiano, colline toscane ed umbre ed ulteriore abbassamento della quota durante la notte.

Avremo piogge e temporali diffusi sul versante tirrenico, venti di Bora sull'alto Adriatico, Grecale sul Mar Ligure, temperature in sensibile calo e neve dalla sera su Emilia Romagna, entroterra marchigiano colline toscane ed umbre

Al Sud il tempo sarà fortemente instabile con le piogge più intense tra Campania e Basilicata.

Domenica 10 gennaio la neve imbiancherà il Triveneto, il basso Piemonte e il settore orientale della Lombardia, mentre risulterà particolarmente copiosa su Emilia Romagna, Marche, Toscana e Levante ligure fin sulle coste con rapido coinvolgimento di Umbria, Abruzzo e Lazio. Su queste ultime due regioni la quota è ancora incerta ma non si escludono rovesci nevosi anche su Roma, mentre gli accumuli risulteranno consistenti su Romagna e Marche.

L'aria fredda domenica sera raggiungerà le nostre regioni meridionali dove assisteremo ad un sensibile calo delle temperature e all'arrivo del fronte perturbato.

Video in evidenza