ilmeteo.net

Nuovo ciclone sull'Italia: imminente irruzione di aria fredda e neve

Le previsioni meteo per i prossimi giorni vedono la formazione di un ciclone sull'Italia alimentato da correnti fredde: a breve neve a bassa quota, temperature in diminuzione e maltempo da Nord a Sud

Sant'Agata Feltria (RN), ecco come si presenta l'Appennino Romagnolo dopo le ultime nevicate

Tutto pronto per un nuovo carico di neve: la circolazione depressionaria presente ad ovest dell’Italia si sta nuovamente approfondendo richiamando aria fredda dai Balcani che interesserà più direttamente le regioni del versante adriatico con nevicate in Appennino fin dalle prossime ore, ma le temperature sono in calo e la quota neve è destinata a diminuire.

L’inverno inizia a fare sul serio: freddo e neve in arrivo

Dopo le abbondanti nevicate che hanno interessato l’Appennino negli ultimi giorni le temperature si sono momentaneamente alzate e la quota neve varia ora tra i 600 metri dell’Emilia-Romagna e il 1200 metri della Sicilia.

Nelle prossime ore intense correnti orientali alimenteranno il ciclone posizionato sulla Sardegna e la quota neve è destinata a diminuire rapidamente: tornerà il maltempo al Centro-Sud con neve a bassa quota, mentre al Nord nuovo impulso freddo la prossima settimana.

Previsioni meteo 26 gennaio: imminente nuovo peggioramento con freddo e neve

Le previsioni meteo per domani giovedì 26 gennaio vedono una circolazione depressionaria sul basso Tirreno alimentata da aria fredda proveniente dei Balcani.

Le regioni maggiormente esposte al maltempo saranno quelle del medio versante adriatico e il Sud: si prevedono vere proprie bufere di neve fino a bassa quota su Marche, Abruzzo e Molise, localmente i fenomeni assumeranno carattere temporalesco, mentre il maltempo continuerà ad interessare il Sud.

Previsioni meteo 27 gennaio: Appennino sepolto dalla neve

Le previsioni meteo per venerdì 27 gennaio vedono la persistenza di una circolazione depressionaria sull’Italia che richiamerà aria sempre più fredda verso di noi: al Nord le temperature scenderanno ampiamente al di sotto dello zero durante la notte, mentre le vallate alpine saranno nella morsa del gelo, quota neve in ulteriore calo su regioni adriatiche dalla Romagna fino al Gargano con abbondanti nevicate che localmente potrebbero raggiungere il litorale romagnolo, marchigiano e abruzzese.

Il cielo si presenterà molto nuvoloso anche sul resto del Sud con forti piogge sul nord della Sicilia,dove subentrerà la Tramontana e farà piuttosto freddo: Nebrodi, Madonie e Peloritani torneranno a vedere la neve fino a quote di collina, mentre in Sardegna i settori più esposti saranno quelli orientali si prevede pioggia e neve

Weekend di maltempo al Sud, freddo al Centro-Nord

Le previsioni meteo per il weekend vedono ampie schiarite sulle regioni alpine, dove il clima sarà gelido con temperature che nelle vallate storicamente più fredde potrebbero raggiungere i -20 °C, si prevede Bora su alto Adriatico con possibili rovesci nervosi in transito sul Triveneto nella giornata di sabato 28 gennaio che lasceranno spazio ad ampie schiarite domenica 29 gennaio.

Il tempo peggiore lo troveremo sulla Sicilia, dove ilweekend sarà caratterizzato da nubi e piogge con venti freddi e neve al di sopra dei 700 metri di quota. Le correnti balcaniche continueranno ad affluire addossando nubi compatte con nevicate intermittenti a quote collinari dalle Marche fino alla Puglia, andrà meglio su Liguria, Toscana e coste laziali dove splenderà il sole e la qualità dell’aria sarà decisamente buona grazie ai venti di Tramontana e Grecale.

Ancora incerta la previsione per la nuova settimana che sembra iniziare con un nuovo impulso di aria gelida e di origine artica.