ilmeteo.net

Alluvione in Spagna, piena straordinaria del fiume Ebro: i video

Nelle ultime ore a Tudela sono state registrate portate massime di circa 2.700 m³/s, superando i record della piena del 2015. La situazione si sta peggiorando ora in Aragona. Le ultime sulla piena del fiume Ebro in Spagna.

La straordinaria piena del fiume Ebro, in Spagna, ha già inondato migliaia di ettari e sta lasciando immagini impressionanti nelle ultime ore. In alcuni punti le portate stanno superando quelle dell'alluvione del 2015. Al momento la situazione più complicata si trova tra Tudela e Castejón, in Navarra.

A Tudela il centro storico è stato allagato dall'aumento della portata del fiume Ebro. Secondo gli ultimi dati forniti dalla Confederazione Idrografica dell'Ebro, sono state registrate portate massime vicine a 2.700 m³/s, superando i 6 metri di altezza. In questa sezione, l'alluvione è stata più importante di quella del 2015.

Le previsioni indicano che nelle prossime ore la portata del fiume diminuirà, una diminuzione che si osserva già chiaramente a monte. A Logroño (La Rioja) il fiume ha registrato una portata di oltre 1.500 m³/s, ed è già inferiore a 1.000, anche se alcune strade sono ancora interrotte da esondazioni.

Ora l'attenzione si sposta su Novillas (Saragozza), la prima cittadina sulle rive dell'Ebro nella regione dell'Aragona, dove è previsto l'arrivo della piena nella mattina di oggi, con portate che potrebbero superare i 2.700 m³/s. Le squadre di emergenza stanno lavorando contro il tempo, rinforzando le sponde del fiume e installando barriere di sicurezza in questa città e in altre vicine.

Diversi residenti in case di cura sono stati trasferiti in luoghi più sicuri e non è escluso che una parte della popolazione possa essere evacuata nelle prossime ore. Inoltre, l'evacuazione del bestiame si sta rivelando alquanto problematica.

Le aree golenali e i curages (opere promosse a seguito dell'alluvione del 2015) di Novillas e Pradilla potrebbero aiutare a laminare la portata e ridurne la pericolosità. D'altra parte, si prevede che il picco dell'alluvione raggiungerà la città di Saragozza martedì, anche se l'aumento del flusso è già evidente.