ilmeteo.net

Questi 10 paesi emettono i due terzi delle emissioni globali di CO2!

Una cifra incredibile eppure verissima: solo 10 paesi del mondo emettono i due terzi delle emissioni globali di gas serra secondo un nuovo studio di Statista.

emissioni CO2
La maggior parte dei 10 paesi più inquinanti sono asiatici. Solo due paesi della lista sono europei.

Due terzi delle emissioni globali di CO2 sono emesse in soli 10 paesi sui 197 paesi riconosciuti dalle Nazioni Unite. Questa è in ogni caso la conclusione dei dati del database EDGAR della Commissione Wuropea e rivelati dal sito Statista.com. E tra questi 10 maggiori emettitori, solo i primi tre territori rappresentano la metà della CO2 immessa nell'atmosfera del pianeta. La maggior parte di queste emissioni di CO2, per lo più legate alle attività umane, avviene in Cina.

La Cina ha emesso il 32,9% delle emissioni globali di CO2 nel 2021. Al secondo posto troviamo gli Stati Uniti con il 12,6% delle emissioni. Ed è l'India che arriva terza con una quota di emissioni globali di gas serra del 7%. Questi tre paesi emettono da soli quasi il 52,5% delle emissioni globali di CO2! Seguono in ordine: Russia, Giappone, Iran, Germania, Corea del Sud, Indonesia e Arabia Saudita. Questi 10 territori da soli emettono il 68,9% delle emissioni globali di gas serra.

Ciò che rileva il sito Statista è che la maggior parte di questi dieci paesi con emissioni di CO2 massicce sono asiatici. Sono anche tra i paesi più popolosi del pianeta. D'altra parte, ci sono solo due paesi europei in questo elenco: Russia e Germania.

Ma attenzione, il sito di statistiche rivela anche che se si tiene conto della dimensione della popolazione di ogni paese, è in Europa che le emissioni di CO2 per abitante sono le più alte rispetto ai paesi dell'Asia. Si noti che le attività che inquinano di più, come l'estrazione di petrolio e gas o le industrie manifatturiere, "sono per lo più concentrate o sono state trasferite in una manciata di paesi produttori" rivela il sito.

Nel 2018, infatti, la Cina è stata la prima potenza industriale mondiale con una quota del 28,4% della produzione industriale mondiale, seguita da Stati Uniti con il 16,6%, Giappone con il 7,2%, Germania con il 5,8% e infine Corea del Sud e India con rispettivamente: il 3,3%. e il 3% delle azioni. Il sito ricorda inoltre che è "necessario tenere conto anche delle emissioni relative ai prodotti importati nella valutazione dell'impronta di carbonio delle popolazioni".