ilmeteo.net

Clima, un'estate di caldo record in Italia e Spagna

L'estate del 2021 è stata la più calda in Europa da quando ci sono registrazioni, e nel Mediterraneo il caldo record ha colpito in modo particolare Italia e Spagna. Ora si teme che anche l'estate del 2022 possa essere segnata dal caldo rovente.

caldo estate
L'estate del 2021 è stata molto calda nel Mediterraneo ed è stata segnata da vasti incendi in Grecia, Turchia ed Italia.

L'estate del 2021 è stata la più calda in Europa da quando ci sono record, con un grado centigrado di anomalia sopra la media del periodo di riferimento 1991-2000, secondo il rapporto annuale sullo stato del clima europeo del servizio sul cambiamento climatico, Copernicus, che esamina la variabilità climatica del 2021 in Europa e nel mondo. Un altro aspetto preoccupante che riflette il rapporto, è che a livello globale gli ultimi sette anni sono stati i più caldi da quando ci sono registrazioni, e l'anno 2021 è tra il quinto e il settimo anno più caldo. Particolarmente calda l'estate del 2021 nel bacino del Mediterraneo, con eccezionali picchi di caldo in Italia (da ricordare i valori registrati a Lentini, Siracusa) e Spagna.

Ora il timore è che anche l'estate del 2022 possa far segnare nuovi valori record. Al momento, i modelli stagionali indicano che la stagione estiva potrebbe essere molto calda in Italia.

Italia e Spagna: un'estate di grande caldo

Lo studio di Copernicus riflette che la regione del Mediterraneo ha subito, nel corso dell'estate 2021, un'ondata di caldo intensa e prolungata nei mesi di luglio e agosto e che l'Italia e la Spagna hanno battuto diversi record di temperatura. Questo caldo eccezionale ha contribuito ai grandi incendi boschivi registrati in Turchia, Grecia e Italia, che hanno avuto dimensioni davvero considerevoli.

L'estate 2021, informa Copernicus nel suo bollettino, è stata la più calda mai registrata in Europa, con temperature leggermente più elevate rispetto alle precedenti estati più calde, rispettivamente quelle del 2010 e del 2018. Diverse regioni, in particolare il Mediterraneo, hanno registrato gravi deficit di umidità del suolo durante tutta la stagione. Questo ha favorito il propagarsi di vasti incendi in tutto il Mediterraneo nei mesi di luglio e agosto.

Nell'estate 2021, informa ancora Copernicus, la siccità ha colpito in modo particolare l'Italia, l'area appena ad ovest dei Carpazi e la Turchia orientale. Diversa la situazione in altre aree dell'Europa. Mentre il Mediterraneo veniva interessato da un clima molto secco, la scorsa estate si è distinta infatti per le precipitazioni storiche che hanno causato gravi inondazioni nell'Europa centrale. Basti ricordare il grave disastro che ha colpito la Germania ed il Belgio.

Anche la temperatura annuale della superficie del mare (SST, Sea Surface Temperature) è stata molto elevata, la più alta almeno dal 1993 in vaste aree del Baltico e del Mediterraneo orientale. A giugno e luglio, in alcune aree del Baltico si registravano addirittura 5°C al di sopra della media.

Come sarà l'estate del 2022?

E l'estate del 2022, come sarà? Come indicato in questo articolo del meteorologo Daniele Ingemi, stando alle ultime tendenze del centro di calcolo europeo ECMWF, l’estate del 2022 potrebbe essere una stagione particolarmente calda, con temperature superiori alle medie stagionali su buona parte del vecchio continente, e sull’Italia. Anche il meteorologo Luca Lombroso, in quest'altro articolo, spiega come i modelli meteorologici indichino per la stagione estiva in arrivo una possibilità di temperature sopra la media.