Terremoto in Albania, i video del disastro

Un forte terremoto ha colpito nella notte scorsa l'Albania, in particolare la costa adriatica nell'area di Durazzo. Il bilancio delle vittime sta crescendo, ci sono danni importanti e almeno 150 feriti. L'Italia ha subito inviato soccorsi in aereo. I video del disastro.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 26 Nov 2019 - 15:58 UTC

Erano le 3:54 di notte quando un forte terremoto, con una magnitudo momento (Mw 6.5), ha colpito l'Albania. L'epicentro nei pressi della Costa Albanese settentrionale, ad una profondità ipocentrale stimata dall'INGV intorno a 10 km, quindi piuttosto superficiale. La località più vicina all’epicentro è la città di Durazzo ( Durrës), importante porto dell'Adriatico situato a circa 30 km dalla capitale Tirana.

Ci sono stati numerosi crolli di edifici: il ministero della Difesa albanese rende noto che al momento ci sono almeno 16 vittime mentre le operazioni di soccorso hanno portato all'estrazione dalle macerie di 42 persone, sopravvissute al crollo di alcuni palazzi.

Commozione nel paese dopo il salvataggio di un bambino dalle macerie di un palazzo crollato. Il bambino è vivo e non ha riportato ferite gravi. In tutto il paese sarebbero 150 i feriti.

Oltre a Durazzo ci sono state vittime a Kurbin, dove un uomo è morto dopo essersi gettato dal balcone per tentare di mettersi in salvo, e presso la città di Thumana. Ci sono state nuove importanti scosse nelle ultime ore, anche di magnitudo superiore a 5.

Italia e Grecia hanno inviato subito aiuti

Il premier albanese Edi Rama ha invitato il popolo albanese a mantenere la calma e stare vicini l'uno all'altro. Dall'Italia sono partiti i primi aiuti, in aereo, con delle unità speciali di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Croce Rossa. Anche la Grecia ha inviato aerei.

"L’Italia è vicina all’amico popolo albanese - ha scritto in un comunicato il presidente del governo italiano Giuseppe Conte - duramente colpito dal terremoto".

Il terremoto della notte scorsa è stato avvertito in molte zone dell'Italia centro-meridionale più vicina all'Albania, in particolare la Puglia, la Campania e l'Abruzzo: in certe zone, secondo Hai Sentito il Terremoto (INGV), si è raggiunta una intensità del V grado nella scala MCS.

Pubblicità