ilmeteo.net

Caldo record e siccità protagonisti dell'estate 2022, quanto durerà?

Situazione critica per caldo, siccità e rischio incendi su tutto il Paese, le temperature si mantengono su valori ben al di sopra della media e, mentre al Centro-Sud si superano localmente i 40°C, al Nord è allerta meteo per temporali e grandine ancora per oggi.

Tramonto di una giornata calda e afosa per Bologna
Caldo ed afa in intensificazione, situazione critica per vallate e pianure

Estate 2022 caratterizzata da fenomeni estremi: si passa dal caldo estremo con temperature che hanno già superato i 40°C in varie regioni del nostro Paese alla siccità, complice un inverno avido di neve per le nostre montagne ed una primavera in cui sono mancate le piogge.

Allerta meteo per temporali al Nord

La Protezione Civile ha emesso per la giornata odierna allerta meteo gialla relativa ad ordinaria criticità per temporali e rischio idrogeologico su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Lombardia e levante ligure: su queste regioni nel pomeriggio di oggi mercoledì 29 giugno si prevede una forte instabilità atmosferica.

L'energia in gioco, viste le alte temperature dei giorni scorsi, è particolarmente elevata, di conseguenza si prevedono temporali associati a forti raffiche di vento, grandine, violenti scrosci di pioggia distribuiti nelle regioni sopracitate.

I temporali a poco servono per colmare la siccità

Situazione critica in tutto il Paese per la crisi idrica e la mancanza di acqua, la situazione è piuttosto grave per la siccità in Italia, le immagini dei principali fiumi italiani, compresi Po, Tevere, Arno, Piave e Garigliano è davvero impressionante, dobbiamo tornare indietro almeno di un secolo per ritrovare una situazione così difficile.

La cosa che più preoccupa sono i mesi a venire: l’estate è ancora lunga ed almeno fino a settembre statisticamente non si prevedono precipitazioni associate a perturbazioni degne di nota.

Situazione critica per caldo e incendi su Toscana e Lazio

Roma e Firenze tra le città più sofferenti per il caldo negli ultimi giorni: da inizio settimana le temperature massime del capoluogo toscano e la capitale raggiungono i 40°C, si tratta di valori registrati in condizioni ottimali da stazioni meteorologiche omologate ed in linea con le direttive dell’Organizzazione Mondiale della Meteorologia, vale a dire stazioni meteorologiche ubicate in capannine apposite, ben arieggiate, all’ombra, lontano da asfalto e fonti di calore, ma in realtà le temperature registrate nei centri storici di Toscana, Lazio e non solo sono andate ben oltre i 40 °C.

I terreni sono aridi per la mancanza di pioggia e le sterpaglie aumentano vertiginosamente il rischio di incendi che già duramente hanno colpito molte zone del nostro Paese ed il rischio tende ad aumentare in previsione di una nuova accentuazione del caldo previsto per i prossimi giorni.

Previsioni meteo weekend: Emergenza caldo, temperature oltre i 40 °C

Le previsioni meteo per il weekend sono caratterizzate da tempo stabile e soleggiato da Nord a Sud: l’anticiclone di origine nord-africana guadagnerà terreno nuovamente verso nord portando temperature superiori alla media del periodo su tutto il Paese localmente anche di 10°C, le regioni che soffriranno di più saranno, Sicilia, Sardegna e Puglia, dove si prevedono picchi superiori ai 40°C nelle zone interne, come già avvenuto nei giorni scorsi.

Il caldo si spingerà fino al centro Europa determinando tra sabato 2 e domenica 3 luglio generali condizioni di bel tempo con sole cocente su tutto il Paese e temperature in aumento anche al Centro e al Nord: domenica supereremo la soglia dei 35 °C in città come Bologna, Milano e Bolzano, con temperature percepite prossime e 40°C anche sulla Pianura Padana.