ilmeteo.net

Alpinisti catturano strani rumori in montagna, ecco la spiegazione

Due alpinisti hanno registrato un video in cui si sente uno strano rumore in cima a una montagna. Quello che a prima vista può sembrare un suono paranormale è in realtà un fenomeno meteorologico noto come Fuoco di sant'Elmo.

Alpinistas capturam som estranho no topo de uma montanha
Alpinisti catturano strani rumori in cima a una montagna che, sebbene sembri paranormale, ha una spiegazione scientifica. (Immagine: Reuters / divulgazione)

Un video recentemente diventato virale su Internet, mostra due alpinisti in Alaska e uno strano fenomeno: un rumore elettrico emesso dalla mano di uno di loro. Quello che sembra essere un suono soprannaturale ha una spiegazione scientifica ed è un fenomeno di natura elettrica noto da centinaia di anni noto come fuoco di sant'Elmo.

Il suono è solitamente associato a un'intensa attività elettrica nell'atmosfera, di solito un temporale, che proprio in questo caso ha portato la coppia di alpinisti a iniziare la discesa verso valle.

Il fenomeno del fuoco di sant'Elmo fu così battezzato dai marinai del Mediterraneo, che ritenevano - nell'antichità- che il fenomeno fosse dovuto alla visita di Sant'Erasmo (detto anche sant'Elmo), considerato il santo patrono dei marinai.

Il fenomeno veniva segnalato come una debole fiamma blu che si formava sulla cima agli alberi delle navi. Il suo aspetto era considerato di buon auspicio, perché si verificava nelle ultime fasi di un violento temporale, quando vento e onde iniziavano a placarsi.

Ora ti chiederai: cosa c'entra una fiamma blu con il rumore? E ancora, perché non vediamo una fiamma blu uscire dalle mani dello scalatore nel video? Sappiamo che la luminosità è molto debole e difficilmente può essere percepita durante il giorno. Ci sono registrazioni video che hanno avuto luogo durante la notte e mostrano più chiaramente il fenomeno della luce. Guarda qui:

Si tratta quindi di un tipo di scintilla elettrica continua, simile a quella che si verifica nei globi di plasma decorativi o nelle insegne al neon. Il fuoco di sant'Elmo si forma quando il terreno sotto un temporale è elettricamente carico e c'è alto voltaggio nell'aria tra la nuvola e il suolo, cioè un forte campo elettrico.

Questa tensione separa le molecole d'aria e il gas inizia a brillare, formando ciò che chiamiamo plasma. Il risultato è una debole luminescenza, che assomiglia a una fiamma blu ed è visibile solo quando l'ambiente è buio.

E il rumore catturato dagli scalatori? Così come i fulmini interagiscono con l'aria circostante e generano tuoni fragorosi, anche il fuoco di sant'Elmo genera un rumore disturbando l'aria circostante, sebbene in modo molto più debole e continuo. Il fenomeno nel suo insieme ha affascinato le persone per secoli. Anche William Shakespeare lo incluse in una delle sue opere, non a caso intitolata "The Tempest", nell'atto I, scena 2. Il fenomeno compare anche in Moby Dick, il celebre romanzo di Herman Melville.

Questa influenza sulla cultura popolare persiste da secoli e si verifica principalmente perché il fuoco di sant'Elmo è estremamente raro. Ancora oggi sono pochissime le registrazioni visive del fenomeno, anche con la rivoluzione degli smartphone e delle fotocamere portatili.
Anche così - o forse proprio per questo motivo - il fenomeno continua ad affascinare le persone di tutto il mondo.